Milan, una difesa insormontabile. Dal 1993 non era così

Pubblicato il autore: GIACOMO MARGIOTTA Segui

Milan, oggi in scena contro il Cagliari

Il Milan è riuscito a costruire una difesa da paura in questo calciomercato estivo, un lavoro fatto con i fiocchi dalla coppia di mercato rossonera, le statistiche parlano chiaro il club meneghino ha terzini super offensivi. Due difensori centrali che dalle parte di Milanello erano solo stati immaginati in qualche sogno. Per non parlare del centrocampo, che adesso spinge, sa concludere, impostare, anche se presenta qualche lacuna in fase di copertura. Ma i meccanismi del diavolo visti in queste prime partite mostrano un Milan che sa giocare. Sopratutto se viene analizzata la posizione della retroguardia, un muro praticamente insormontabile, ancora non ha preso gol in partite ufficiali. Finora i tabellini sono quelli rimasti , dopo le  due vittorie sul Csu Craiova, l’asfalto  ai danni dello Shkendija e ovviamente il Crotone concedendo zero gol.

Leggi anche:  Serie C, Foggia-Juve Stabia 1-1: a Panico risponde Nicoletti

Un Milan che concede cosi poco, era dal lontano  1993 che non si vedeva, quando alla guida dei rossoneri c’era Fabio Capello, in quella stagione la squadra subì 15 reti in tutto il campionato. Questa sera nella sfida contro il Cagliari, Donnarumma cercherà di allungare il suo record di imbattibilità. La difesa sarà orchestrata sempre dai soliti, centrali BonucciMusacchio con Conti e Rodriguez a spingere sulle fasce. Un team che rappresenterà la futura storia del Milan.

  •   
  •  
  •  
  •