Nizza-Napoli, Lucien Favre crede nella qualificazione con Sneijder e Balotelli in campo

Pubblicato il autore: Angelo Franchitto Segui

Lucien Fevre parla in conferenza stampa di Nizza-Napoli

Se non ci credessi, non mi sarei presentato in conferenza.” Con queste parole Lucien Favre, allenatore del Nizza, sfida il Napoli nella gara di ritorno dei Playoff di Champions Leaugue.
Tutto pronto per la partita che si giocherà stasera in terra francese, all’Allianz Riviera, dove la squadra di Sarri è chiamata a difendere il risultato di 2-0 ottenuto al San Paolo solo una settimana fa.
Aspettando il fischio d’inizio, che sarà dato questa sera alle 20:45, si fanno ipotesi di gioco, si guarda allo stato di forma di squadre e giocatori, ci si organizza per incontrarsi e guardare insieme il match. Ma soprattutto, ci sono le conferenze stampa della vigilia, tanto attese da giornalisti e tifosi, per cercare si scoprire e svelare piccole anticipazioni o magari uno scoop da lanciare nella propria trasmissione o da riportare sul proprio giornale.

Leggi anche:  Serie A, Sampdoria-Napoli: streaming e diretta tv DAZN o SKY?

Lucien Favre, allenatore del Nizza, riceve subito una domanda diretta dai giornalisti: “Crede ancora nella possibilità di passare questo turno?“. Ovviamente la sconfitta per 2-0 dell’andata è un risultato pesante, che sicuramente non fa dormire tranquillo un allenatore, ma Favre risponde in modo altrettanto diretto e in maniera ottimista alla domanda: “Se non ci credessi, non mi sarei presentato in conferenza.”  Vista la difficoltà di avere uno svantaggio tanto ampio, dice l’allenatore francese, sarà importante la prestazione individuale di ogni giocatore, ma sarà fondamentale il lavoro di gruppo.
Una domanda arriva anche sulla scelta di far giocare Mario Balotelli e Wesley Sneijder, cosa cambierà con i due famosi giocatori in campo? Sarà tutto da vedere, dice l’allenatore che mira alla possibilità di sfruttare le intuizioni dei due calciatori dalle grandi qualità. Sneijder gioca il suo primo match dopo gli 85 minuti di partita giocati contro il Guingamp in campionato. Mario ha giocato, invece, 25 minuti. Vedremo se la partita di Champions (anche se è un playoff di agosto) darà loro la giusta carica per inventarsi qualcosa che possa cambiare le sorti dell’incontro.
Di sicuro rivedremo i due campioni insieme scendere in campo e giocare sette anni dopo lo storico triplete conquistato sotto la direzione di José Mourinho, questa volta si esibiranno per condurre il Nizza a giocare la fase a gironi della Champions Leaugue ormai alle porte.

Leggi anche:  Dove vedere Milan-Venezia, streaming e diretta Tv

Una domanda “tosta” è arrivata dalla questione InsigneMertens, come si fermano?
Per Favre il problema non sono solo quei due davanti, ma c’è da fermare Koulibaly e Albiol, perché è da loro che parte tutto il gioco del Napoli. Con loro due il centrocampo è davvero forte, con i loro movimenti ed i loro passaggi, è difficile giocare in quella zona di campo. “Continueremo a provare ad imporci con il nostro stile, che sia il Napoli o no, non importa“, queste le altre parole di mister Favre la cui conferenza stampa si conclude con un accenno allo stadio che sarà pieno e creerà una grande atmosfera. Anche per questo, il match di stasera sarà l’occasione per tutti i giocatori del Nizza di esibirsi e di mostrare il meglio di se in una sfida dalle grandi emozioni e dallo spettacolo garantito.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,