Serie A, vincono le grandi: la riscossa milanese passa dalle prime punte

Pubblicato il autore: Fabio Sala Segui

Serie A

Avevamo tanto atteso questa prima giornata di Serie A e finalmente è arrivata. C’era tanta curiosità di scoprire come le grandi avrebbero iniziato questo percorso. La nuova Juventus senza Bonucci, il Napoli di Sarri che voleva partire bene al contrario dell’anno scorso quando pareggiò 2-2 a Pescara rimontando due reti, la nuova Inter di Spalletti e il nuovo corso del Milan. Senza dimenticarsi della Roma senza Totti e della Lazio vincitrice della Supercoppa Italiana. A parte quest’ultima fermata sullo 0-0 dalla SPAL all’Olimpico di Roma, tutte le altre non hanno steccato. La Juve domina il Cagliari (che sbaglia il primo rigore concesso dal VAR), il Napoli regola il Verona, la Roma vince di misura sul difficilissimo campo dell’Atalanta mentre le milanesi dilagano contro Fiorentina e Crotone. E proprio le milanesi si riscoprono grandi assieme alle sue prime punte: l’Inter ha la certezza di avere un giocatore come Icardi fenomenale in area di rigore. L’argentino, riconvocato anche in Nazionale, guadagna e trasforma un penalty e poi inzucca in modo sublime un cross di Perisic dalla destra. Il Milan a Crotone invece, dopo aver sbloccato la trattativa Kalinic, scopre di avere un attaccante forse già pronto: a Crotone Cutrone guadagna un calcio di rigore e procura l’espulsione, segna di testa da vero rapinatore anticipando il portiere e serve l’assist per il gol di Suso che chiude il risultato sul 3-0 già nel primo tempo.

Leggi anche:  Telecronisti Serie A, 5.a giornata: il palinsesto di Sky e DAZN

Il nuovo campionato è iniziato: un nuovo corso è cominciato. Alla lunga si saprà chi riuscirà a mantenere il passo migliore per aggiudicarsi la vittoria finale. Quest’anno però sembra molto più competitivo e la lotta al titolo ampliata a più squadre come non si vedeva da un po’ di anni a questa parte. Bene coprì, ne godremo noi spettatori e appassionati di questo magnifico sport.

  •   
  •  
  •  
  •