Serie A, Roma-Inter il big match degli ex

Pubblicato il autore: Martina Del Mercato Segui


Se nella prima giornata della Serie A, l’Inter ha destato un’ottima impressione contro la Fiorentina, il prossimo big match, Roma-Inter si prospetta altrettanto avvincente per i nerazzurri.

Roma-Inter non sarà, però, solo un big match del campionato italiano, ma anche una parentesi di “ritorno alle origini” da parte di due ex: l’allenatore dell’Inter, Luciano Spalletti, e del direttore sportivo nerazzurro, Walter Sabatini. Un incontro/scontro che sembra avere un retrogusto amaro, almeno per i rapporti che si erano instaurati, fino alla fine dello scorso campionato, tra la dirigenza della Roma e Luciano Spalletti.

L’analisi pre-match potrebbe trarre, però, in inganno: se l’Inter ha avuto modo di rinforzare i reparti con l’arrivo di determinati giocatori, la Roma ha visto la partenza di giocatori come il portiere polacco Szczesny, andato alla principale rivale in campionato, la Juventus, come successe l’anno scorso per Miralem Pjanic. Non solo. La partenza di un giocatore come Salah in attacco e l’acquisto di Defrel, non ha messo in condizioni la rosa di Di Francesco di mantenere quella qualità che aveva sotto la guida proprio dell’attuale allenatore dell’Inter. In difesa, poi, l’assenza di Rudiger potrebbe anche essere compensata dall’esperienza di Kolarov, ma, almeno nella prima giornata, non si è vista una Roma in grado di giocare agli stessi livelli dell’anno scorso.

Leggi anche:  Infortunio Correa durante Inter-Bologna: aggiornamenti

L’Inter, d’altro canto, nonostante la prima fase di calciomercato piuttosto piatta ha poi messo a segno diversi colpi che vanno a rinforzare le aree che hanno subito indebolimenti nelle stagioni passate. Il gioco mostrato nella prima giornata di campionato potrebbe essere l’arma vincente per ottenere quel passo di qualità che i tifosi, a gran voce, chiedevano da tempo. Anche qui, però, c’è da sottolineare che, nonostante la capacità di Spalletti di ridare un gioco alle squadre che allena, non è tanto questione di allenatore, ma di spogliatoio. Ce la farà, dunque, l’Inter a non cadere a pezzi come successo gli altri anni e riuscirà Spalletti a guidare la squadra senza che i soliti problemi lo scavalchino?

Insomma, Roma-Inter sarà anche il big match degli ex, ma, senza fare un pronostico, l’analisi delle due condizioni e del mercato di entrambe le squadre evidenzia un netto calo nelle file della Roma e una situazione sempre sul filo del rasoio da parte dell’Inter, non dovuta all’allenatore, lo abbiamo detto, ma un calo di intese nello spogliatoio. Detto questo, chiunque vincerà questa partita avrà la meglio solo sul campo perchè, nonostante tutto, è quello che porterà a vedere i difetti e i pregi del lavoro svolto finora.

  •   
  •  
  •  
  •