Andrea Agnelli è il nuovo presidente dell’ ECA

Pubblicato il autore: Tania Guaida Segui

Oggi 5 settembre 2017, a Ginevra, l’elezione del nuovo presidente dell’ ECA (European Club Association).

Cento i club presenti, anche italiani come Lazio, Inter e Milan. L’elezione è avvenuta stamane e ha insignito della carica, Andrea Agnelli. Cosi, l’imprenditore e il dirigente sportivo della Juventus, adesso, fino al 2019, sarà a capo di tutti i club europei. A lui gli applausi e i complimenti del calcio europeo e del calcio italiano.

Andrea Agnelli succede al tedesco Karl Heinze Rummenigge. Agnelli da ben cinque anni era nel board dell’ECA, fondato nel 2008. Il numero uno bianconero è il primo italiano a ricoprire questo ruolo importantissimo che comporta anche l’acquisizione di un posto nell’esecutivo della Uefa. Ad Agnelli spetta il compito di promuovere e proteggere i vari club appartenenti alla stessa associazione. Attualmente ne fanno parte 220 club provenienti dalle 53 federazioni della UEFA.

Leggi anche:  Juventus, Allegri: “Dybala e Morata salteranno i match con Chelsea e Torino”

Nella conferenza stampa seguita all’elezione, Agnelli ha espresso tutta la sua soddisfazione, ribadendo l’importanza di tale ruolo e di tale missione che, tuttavia, non lo distoglierà dagli impegni con la Juventus, candidata anche in questa stagione a fare incetta di titoli in Italia e, si spera, in Europa. Peraltro Agnelli è il primo dirigente italiana a ricoprire questo prestigioso incarico. I vicepresidenti saranno Pedro López Jiménez in rappresentanza del Real Madrid, l’ex bianconero Edwin van der Sar per l’Ajax, Dariusz Mioduski per Legia Warszawa e Aki Riihilahti dell’Helsinki.

  •   
  •  
  •  
  •