Atalanta, si può continuare a sognare?

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui
Mercato Milan

Mercato Milan, Gomez alternativa a Keita?

Giovedì 31 Agosto alle ore 23 si è chiuso ufficialmente il mercato, una sessione di calciomercato contraddistinta da grandi colpi, cessioni di alto calibro e acquisti last minute. Ora è tempo di analisi, di bilanci ma anche finalmente, è il momento di pensare al calcio giocato che alla fine, è l’unica cosa che conta a fine stagione. Di questo pensiero è certamente l’allenatore dell’Atalanta, Gianpiero Gasperini che ad ogni sessione di mercato,  è ormai abituato a salutare qualcuno dei suoi “discepoli”, pronti a spiccare il volo in qualche “apparente big”. Questo è avvenuto con il figliol prodigo De Roon (tornato proprio in questa sessione di mercato), Gagliardini, Kessié, Conti e ora anche Caldara e Bastioni ma che rimarranno a Bergamo per almeno un’altra stagione.
Nonostante le numerose partenze, il tecnico ex Genoa, ha dimostrato con i risultati che i dettami tattici, i moduli e la dedizione di ogni uomo in campo, va al di là delle qualità di ogni singolo giocatore: se parte un calciatore, un altro prenderà il suo posto e svolgerà gli stessi compiti ottenendo buoni risultati . Certo, ci vuole un po’ di tempo di rodaggio affinché si acquisiscano tutti i meccanismi di gioco “gasperiani” però, fino ad ora, il tecnico nato a Grugliasco ha sempre avuto la meglio sul calciomercato, creando nuovi gioielli  con del “potenziale grezzo”.

Leggi anche:  Capello sul Napoli: "Ha dimostrato di essere squadra. Sarà difficile raggiungerlo"

Caso Spinazzola
Uno dei casi che ha tenuto banco in casa Atalanta, è certamente quello di Leonardo Spinazzola. L’esterno della Nazionale ha esternato a più riprese tutta la sua volontà di vestire bianconero, in particolare in un post su Instagram dove ha ringraziato la società e i tifosi bergamaschi per ciò che hanno fatto per lui, ma affermando che non possono togliergli la possibilità di continuare a sognare (riferendosi alla Juventus ndr.). Nonostante la società e i tifosi non abbiano preso bene questa esternazione, il calciatore è rimasto alla “dea” , non tanto per le resistenze della società di Percassi ma per la poca insistenza da parte della Juventus che, a questo punto, sembra non aver voluto puntare sull’esterno classe ’93. Ora cosa farà Gasperini con il calciatore? L’allenatore oltre ad averlo inserito nella lista Uefa, qualche giorno prima della chiusura del mercato, si era così espresso:”Spinazzola? Dipenderà da lui: appena ritroverà tutta la voglia di giocare con noi, tornerà a essere un giocatore importante per l’Atalanta (…) mi auguro che ritrovi la giusta serenità e che torni quello dello scorso anno. Di sicuro deve cambiare spirito e ritrovare l’entusiasmo di far parte dell’Atalanta”.

Leggi anche:  Europa League: dove vedere Lazio- Lokomotiv Mosca? Sky o DAZN?

Si può continuare a sognare?
Il sogno non è ancora finito, lo scorso anno sono state poste le basi per continuare a sognare: la creazione di un gruppo unito e compatto, Europa League con un girone al livello di Champions da giocare, una delle tifoserie migliori d’Italia e chissà, magari dopo aver raggiunto il discorso salvezza, ci si potrebbe confermare in campionato ai livelli dello scorso anno. In fondo, come diceva il filosofo Marcel Proust:”Se sognare un po’ è pericoloso, il rimedio non è sognare di meno ma sognare di più, sognare tutto il tempo”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: