Avellino-Venezia, le pagelle dei lagunari

Pubblicato il autore: Marco Alessandri Segui

AUDERO- 6: Partita senza sbavature da parte dell’estremo difensore arancioneroverde. Sicuro nelle uscite, solido tra i pali. Un’altra prestazione convincente del ragazzo prodotto dal settore giovanile della Juventus. Sul gol, poco può.

ZAMPANO- 5.5: Non perfetto il terzino di Inzaghi, soprattutto nella ripresa quando Camarà, entrato al 68′, lo mette più volte in difficoltà. Per il resto, poche spinte in avanti e poco supporto al centrocampo.

ANDELKOVIC- 6.5: L’ex Palermo è autore di una prestazione solida, segno di come l’intesa con Domizzi e Modolo (oltre che Cernuto) sia già a livelli elevati. Dalla sua parte non si passa. Bravo a non cadere nelle provocazioni di Castaldo.

DOMIZZI- 6.5: Il capitano lagunare ripete l’ottima prestazione di venerdì sera contro lo Spezia, mostrando di essere ancora un signor difensore per la serie cadetta.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Hellas Verona Roma in diretta tv e streaming: Sky o DAZN?

MODOLO- SV: Sfortunato, esce all’8′ per uno scontro molto violento con Castaldo.

CERNUTO- 6: Qualche sbavatura in più rispetto ai compagni sopra citati. Un paio di entrate rischiose in area, ma tutto sommato se la cava.

DEL GROSSO- 6: Nel primo tempo è troppo arretrato, come se fosse impaurito dagli attacchi dei Lupi. Nella ripresa, alza il proprio baricentro, proponendosi in avanti con continuità.

SUCIU- 5: Da quando è arrivato a Venezia, l’ex Pordenone non ha ancora convinto. Nel primo tempo si fa spesso tagliare fuori dalle giocate dei padroni di casa, nella ripresa sparisce.

STULAC- 6.5: Con Bentivoglio squalificato, la scelta di Inzaghi va proprio sullo sloveno, che ripaga la fiducia sfoderando una prestazione fatta di quantità e qualità. Esce con i crampi.

Leggi anche:  Primera División argentina, 11° turno: il River Plate sale al terzo posto

SIGNORI- SV: Entra con il Venezia in vantaggio a due minuti dal novantesimo, esce con un 1 a 1 che forse sta stretto. La colpa, però, non è sua.

FALZERANO- 6.5: L’ex Bassano conferma quanto di buono fatto vedere fino a ora. Discese continue sulla sinistra, dribbling sulla destra. Imprendibile, peccato manchi di concretezza nei sedici metri finali.

ZIGONI- 5: Dopo la prestazione così così contro lo Spezia, arriva un’altra mezza bocciatura per il numero 9 arancioneroverde. L’ex Spal si dà da fare, ingaggia lotte con i centrali avversari ma ne esce spesso sconfitto. Non si rende mai pericoloso.

GEIJO- 6: Buon impatto quello del bomber spagnolo. Entrato a un quarto d’ora dalla fine, la punta di Inzaghi recupera un paio di palloni importanti per far rifiatare la squadra. Può essere utile nel proseguo della stagione.

Leggi anche:  Primera División argentina, 11° turno: il River Plate sale al terzo posto

MOREO- 7: Tanta corsa, tanto sacrificio, un gol. Buona la prestazione del numero 11 lagunare, che sembra avere sempre più la fiducia di Inzaghi. Il gol, il primo nel suo campionato, arriva grazie a un colpo di testa in perfetto terzo tempo da vero attaccante. Sotto la guida di Pippo-gol può solo migliorare.


INZAGHI- 6: Non è la squadra più spettacolare del campionato, ma il suo Venezia funziona. Difesa sempre solida (anche se oggi è arrivato il primo gol subito), attacco che può solo che migliorare. Servono più gol e, magari, più attenzione. Una gara come questa, all’88, andava vinta.

  •   
  •  
  •  
  •