Del Sole, dal trampolino Pescara alla Juventus. Kozak ci riprova con il Bari

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Del Sole

Del Sole, ecco il nuovo talento che ha stregato la Juventus

Del Sole, ecco il nuovo talento del Pescara in orbita Juventus. Classe 1998, tanto talento e gli occhi della Juventus addosso, ecco Ferdinando Del Sole. Nativo di Napoli Del Sole, esterno mancino d’attacco, è alla prima stagione tra i grandi con il Pescara di Zeman. Il boemo lo ha già lanciato titolare nella prime due giornate di serie B contro Foggia e Perugia. 179 cm, tanta corsa e ottime qualità tecniche, doti che lo hanno fatto subito entrare in orbita Juventus. I bianconeri sono sempre molto attenti ai giovani italiani e hanno già messo le mani sul talento del Pescara. Marotta ha messo sul piatto 1.5 milioni per il suo cartellino ed il 50% di un’eventuale futura rivendita per gli abruzzesi, a cui è stato lasciato in prestito. Del Sole piace molto a Massimiliano Allegri, che ne ha benedetto l’arrivo alla Juventus:” Non ci ho messo lo zampino per il suo acquisto, anche se devo dire che si tratta di un giocatore bravo e che conosco bene, essendo fidanzato con la figlia di una mia amica”. Su Del Sole c’era anche il Napoli, come spiegato dal suo agente Marco Sommella: “Ferdinando è cresciuto a Napoli e si sa quanto possa essere forte quel richiamo. A crederci di più è stata però la Juventus che ha bruciato sul tempo la concorrenza”. Il talento napoletano ha ricevuto l’investitura anche da un ex juventino che di esterni se ne intende, Simone Pepe:Ha un gran sinistro, quando converge verso il centro mi ricorda Bernardeschi. Con Zeman al Pescara potrà crescere molto per farsi trovare pronto per giocare poi nella Juventus. Il boemo è un maestro per gli attaccanti, Del Sole è fortunato ad averlo come allenatore”. Una stagione in B con il Pescara e poi chissà magari la Juventus, la storia di Del Sole nel calcio dei grandi è appena cominciata.

Leggi anche:  Eleven Sports, Sky Sport, Antenna Sud? Dove vedere Catania Bari streaming e diretta tv

Del Sole pronto al grande salto. Kozak riparte da Bari

Quando nel 2008 arrivò 19enne alla Lazio lo paragonavano a Tore Andrè Flo, ma dell’attaccante norvegese ha avuto sempre solo le sembianze fisiche. Stiamo parlando di Libor Kozak, attaccante ceco di 193 cm che ha giocato fino al 2013 con la maglia biancoceleste. 80 presenze e 22 gol, questo il bottino del gigante nato a Brumov, in Repubblica Ceca. Di Kozak con la maglia della Lazio ci si ricorda soprattutto per alcuni gol realizzati in Europa League, memorabile una tripletta segnata allo Stoccarda. Terminata l’avventura con la Lazio, Kozak nel 2013si trasferisce in Inghilterra, all‘Aston Villa. Quattro stagioni passate più in infermeria che in campo, con sole 22 presenze e 4 gol realizzati. Negli ultimi giorni di agosto Kozak si è svincolato dai Villans e ha accettato la proposta del Bari. I pugliesi affrontano il campionato di serie B con ambizioni di promozione e sperano che Kozak possa dare il suo contributo. A 28 anni, con buona salute, il gigante ceco può essere una risorsa importante in attacco, almeno è quello che si augurano i tifosi baresi.

  •   
  •  
  •  
  •