Frosinone, oggi l’inaugurazione del nuovo stadio (FOTO)

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

Il nuovo gioiellino del Frosinone calcio

Tralasciando la storia, un altro importante passo è stato mosso nel momento in cui la società del Frosinone Calcio, in accordo con le istituzioni locali, ha preso la decisione di progettare un nuovo stadio per le partite casalinghe dei ciociari. Si tratta di una struttura all’avanguardia, all’inglese per così dire dal valore totale di circa 25 milioni di euro.
Una grande decisione quella del presidente Stirpe, il quale potrà finalmente disporre di un gioiellino, sicuramente il miglior stadio della Serie B odierna, comodo, confortevole e facile da raggiungere.
Dopo un tortuoso ITER burocratico, i lavori per il nuovo stadio sono stati finalmente ultimati ed oggi pomeriggio avrà sede l’inaugurazione.
Il Frosinone calcio sarà la quarta società in Italia a poter usufruire di uno stadio di proprietà, dopo Juventus, Sassuolo e Udinese. Fino ad oggi i ciociari hanno ospitato le partite casalinghe presso lo stadio “Matusa” e le ultime due gare di Serie B si sono disputate sul campo neutro di Avellino.

Leggi anche:  Serie C, Foggia-Juve Stabia 1-1: a Panico risponde Nicoletti

Il presidente Stirpe, vice direttore di Confindustria, in un’intervista rilasciata al “Corriere dello Sport” ha annunciato una ad una le caratteristiche del moderno stadio “Benito Stirpe”. Ci sono voluti ben 15 mesi per ultimare i lavori, ma il risultato che è stato ottenuto è davvero eccezionale, ed il sogno che avevano i frusinati è divenuto realtà, ed oggi si alzerà il sipario per poter salutare il nuovo gioiello del calcio italiano. Con una capienza massima di 16.125 spettatori, il nuovo stadio del Frosinone presenta posti a sedere interamente al coperto.
Si tratta di un progetto davvero significativo, in risposta a tutte quelle società di Serie A che da anni possiedono l’idea di costruire uno stadio di proprietà per poter rilanciare il calcio del nostro Paese, ma ancora non si sono trovate soluzioni adeguate per realizzare questo sogno. Il Frosinone deve essere preso come punto di riferimento per ripartire, perché lo stadio è la base di un futuro sostenibile anche per sviluppare una filiera produttiva, capace di alimentare il settore giovanile, in modo da valorizzare i propri talenti.

Leggi anche:  Juventus-Chelsea, le scelte di Allegri senza Dybala e Morata

Insomma, ciò che è riuscito a fare il presidente Maurizio Stirpe è da imitare, in modo da far crescere ancora di più il calcio italiano, nella speranza di rivedere, un giorno, il Frosinone in Serie A e dopo tutto ciò che la società ha realizzato, si merita una lunga permanenza nel massimo campionato italiano.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: