Il ritorno in campo di Francesco Totti per beneficenza

Pubblicato il autore: Elena Caruso Segui
Totti

Totti illumina il campo

Dopo l’addio al calcio giocato a distanza di 4 mesi, il 28 maggio, l’ex capitano della Roma Francesco Totti ritorna in campo, a 41 anni da poco compiuti ma con uno stato di forma invidiabile, a Tbilisi in Georgia per la partita organizzata da Kaladze tra i Veterani di Italia e il resto del mondo a scopo benefico. Sin dal suo arrivo a Tbilisi Totti è stato accolto con grande entusiasmo con messaggi di stima e l’ex capitano giallorosso come di consueto ha ripagato tanto affetto offrendo spettacolo con grande divertimento per la gioia dei tifosi non solo sui social, con foto e messaggi divertenti, ma anche e sopratutto sul terreno di gioco rendendosi protagonista di un match stellare.

La nuova avventura da dirigente e l’inizio del corso da allenatore affascinano gli amanti del calcio ma nulla vale quanto vedere Francesco Totti sul rettangolo verde. A regalare il sogno, divenuto ormai realtà, e Kaladze ex difensore del Milan nonché candidato a sindaco della capitale georgiana. Il match organizzato dall’ex difensore del Milan per raccogliere i fondi necessari per la ricostruzione della foresta di Borjomi in parte distrutta da un incendio estivo vede la partecipazione di numerose stelle del calcio internazionale: dal tanto citato Totti a Zanetti, dal Pallone d’Oro Shevchenko ( da oggi 41 anni anche per la stella del Milan) a Rivaldo, Crespo, Candela, Toni, Delvecchio e tanti altri ancora.

Leggi anche:  Verona-Roma, probabili formazioni: ritorna Zaniolo

Come prevedibile la partita alla Dinamo Arena per il “World Football Stars for Georgia” regala infinite emozioni: per i veterani é sicuramente l’attesissimo Totti con la maglia numero 10 e la fascia di capitano al braccio (in campo per 90 minuti) a brillare con assist, tocchi di finezza e qualità che inevitabilmente portano ad un goal strabiliante da fuori area, una delle tante perle offerte questa sera dall’ex capitano giallorosso che mostra ancora oggi una impressionante carica agonistica, il tempo sembra essersi fermato per lui. I tifosi presenti non possono fare altro se non riconoscere ancora una volta l’immensa classe di Totti sostenuto e applaudito ad ogni tocco di palla e ad ogni invenzione. Per lui anche una invasione di campo da parte di un tifoso e una meritatissima standing ovation a fine partita.

Leggi anche:  Juve Stabia-Campobasso 0-0: pareggio a reti bianche al Romeo Menti

Un incredibile spettacolo, dunque, che fa rimpiangere non solo la fine della carriera di Totti ma anche di tanti altri grandi campioni apparsi sicuramente con qualche chilo di troppo ma anche con tantissima voglia di giocare e divertirsi come un tempo: Frey con le sue straordinarie parate, Shevchenko ( in gol al  settantatreesimo minuto e fermato poco dopo dal palo al minuto 85) sempre sul pallone in agguato e pronto a sfruttare ogni minimo è impercettibile errore della difesa, Marco Delvecchio autore del gol della vittoria siglato di testa, la doppietta di Luca Toni, una gioia per gli occhi insomma per tutti gli amanti del calcio.

Nell’attesa di rivedere al più presto un altro match di simile bellezza, divertente e vivacizzato da azioni strepitose, non resta che imprimere nella mente le splendide giocate viste questa sera e offerte da campioni che sono e resteranno eterni.

  •   
  •  
  •  
  •