Inter, tegola per Spalletti e Vecchi: rottura del crociato per Vanheusden in Youth League

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui

Il giovane Vanheusden costretto ad uscire in barella tra le lacrime

Brutte notizie in casa Inter, nella partita di ieri di Youth League contro i pari età della Dinamo Kiev si è fatto male Zinho Vanheusden, difensore della Primavera di Vecchi, ma anche della formazione di Spalletti: per il giovane belga si tratta di rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro, per cui dovrà essere operato e cominciare la riabilitazione, starà fuori 5-6 mesi. Un problema sia per la formazione di Stefano Vecchi di cui era il perno della difesa che per la squadra di Luciano Spalletti perchè è uno dei due sostituti dei titolari Miranda e Skriniar.
La visita effettuata dallo specialista Koen Lagae ha confermato il sospetto della rottura del crociato, per cui il giocatore tornerà in Belgio per la fase riabilitativa. Dal comunicato della società nerazzurra si legge: “Gli esami clinici e strumentali cui è stato sottoposto Zinho Vanheusden hanno evidenziato una lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Nei prossimi giorni il giocatore sosterrà un intervento chirurgico”.
Il padre del ragazzo ha rilasciato un’intervista al portale belga Sporza.be a cui ha dichiarato: “Zinho era estremamente abbattuto ieri, anche perchè quest’anno era stato premiato con l’approdo in prima squadra e con le convocazione nelle nazionali giovanili belghe. Inoltre stavano proseguendo i discorsi riguardo il rinnovo del contratto con l’Inter. Questo è il momento peggiore della sua carriera, ma ci sono persone che stanno peggio nella loro vita. Oggi Zinho sta già meglio mentalmente”.
Pinamonti, altro giovane calciatore portato da Spalletti in prima squadra, dedica un post al compagno infortunato in cui si dimostra vicino al belga che considera un fratello che spera di ritrovare presto in campo, parlando di quanto dolore ci sia nella foto in cui Vanhesden è costretto ad uscire in barella mentre piange.
Adesso la società nerazzurra si sta guardando intorno per capire se tra gli svincolati vi è qualche occasione oppure intervenire nel mercato di gennaio: nella sessione invernale si potrebbe ritornare a parlare di giocatori che erano stati accostati all’Inter come Mangala del Manchester City e Mustafi dell’Arsenal, ma un nome su tutti è nella lista di Sabatini e Ausilio ed è quello di Issa Diop del Tolosa, anche lui seguito in estate, mentre fino a metà ottobre si potrà provare a prendere un giocatore svincolato, ma in questo caso le scelte non sono molte, non ci sono giocatori di grande livello da poter ingaggiare: si parla di Zaccardo o Lescott, nomi che al momento non entusiasmano.
Un’altra idea sarebbe lo spostamento in caso di necessità di D’Ambrosio al centro, ricordando che tra i centrali c’è anche Ranocchia, visto che Joao Cancelo è tornato ad allenarsi con la squadra dopo l’infortunio con il Portogallo e presto lo si rivedrà in campo. Il giocatore ex Valencia infatti può giocare come terzino destro, anche se nella sua unica apparizione in maglia nerazzurra il tecnico di Certaldo lo ha schierato come ala destra. A breve, dunque, si dovrebbe sapere la direzione che la società, in accordo con l’allenatore, ha deciso di scegliere.

Leggi anche:  Sky o Dazn? Dove vedere Napoli Cagliari: diretta tv e streaming
  •   
  •  
  •  
  •