Juve, Pavel Nedved torna in campo allo Skalnà per una partita

Pubblicato il autore: Katia Vergone Segui

juve, Pavel Nedved classe 1972, all’età di 45 anni tornerà a giocare una partita insieme allo Skalnà.
L’ex pallone d’oro e vicepresidente della Juventus, torna quindi a giocare in patriaovvero nella squadra cecoslovacca del suo esordio, dove ha inziato la sua carriera all’età di 5 anni. A riportare la notizia è proprio il club della squadra cecoslovacca che ha pubblicato le foto di Nedved in cui firma il contratto simbolico dove si attesta che il centrocampista cecoslovacco scenderà in campo, per una gara quando gli impegni glielo permetteranno.
Il vicepresidente dei bianconeri avrà un compagno di squadra speciale, ossia suo figlio Pavel Junior.
L’idea di giocare una gara insieme al figlio è stata proprio di Nedved e di Tomas, amico di infanzia del campione. I due avevano da tempo espresso il desiderio di voler giocare un match insieme ai figli diciottenni.
Pavel Nedved annunciò il suo ritiro al calcio giocato nel 2009, durante la partita di Juve – Lazio, vinta dai bianconeri per 2 a 0, pertanto la notizia del suo ritorno in campo lascia piacevolmente sorpresi i tifosi. Ma solo per una partita e solo quando sarà libero da altri impegni, bisognerà accontentarsi.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Juventus - Sampdoria: streaming e diretta TV, SKY o DAZN?

Gli impegni con la Juventus sono sempre numerosi, ma appena sarà possibile potremo rivedere in campo l’ex centrocampista gareggiare insieme al figlio Pavel Junior e possiamo già immaginare eventuali assist che potrebbe servirgli per fare gol. Il centrocampista cecoslovacco aveva infatti un’ottima propensione nel servire assist ai compagni, chissà che non succeda anche con suo figlio.
Chissà se Pavel Junior supererà la bravura calcistica di suo padre, centrocampista offensivo dotato di buona tecnica, perseveranza durante gli allenamenti.
Ma siccome la mela non cade mai troppo lontano dall’albero, molto probabilmente anche Pavel Jr dimostrerà di essere un calciatore in gamba e capace come suo padre.
Non resta che aspettare questo match speciale e magari, chissà, rivedere Nedved segnare, riportando così alla memoria dei fan tutte le emozioni che questo campione ha regalato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: