Lazio – Milan: out Conti e F.Anderson, Nani in ritardo, per Biglia prima da titolare

Pubblicato il autore: Mimmo Visconte Segui


Dopo la prima sosta stagionale, per gli impegni delle nazionali dovuta alle qualificazioni ai prossimi mondiali, sabato e domenica ritorna il campionato di Serie A 2017/2018, con le partite della terza giornata.

Visto il buonissimo momento di forma delle due squadre, il match più atteso è quello dello stadio Olimpico di Roma tra la Lazio e il Milan entrambe a punteggio pieno in classifica con Juventus, Napoli e Inter. Le due società stanno completando la loro preparazione al match a Formello e Milanello e cominciano a filtrare le indiscrezioni sulle probabili formazioni in campo domenica. I padroni di casa dovranno fare ancora a meno del trequartista brasiliano Felipe Anderson. La tendinopatia all’adduttore sinistro si sta riassorbendo ma non abbastanza per permettergli di scendere in campo. Il numero 10 laziale sta continuando ad allenarsi in modo differenziato dai suoi compagni di squadra. Non partirà titolare nella Lazio l’ultimo acquisto della sessione estiva del calciomercato, il portoghese Nani, che è ancora in ritardo di condizione fisica, e si sta integrando nel gruppo e negli schemi biancocelesti. Il Milan non potrà schierare Andrea Conti.  Il giovane terzino sinistro è alle prese con una caviglia gonfia, dopo la partita vinta dalla nazionale, con molta fatica contro Israele. La società rossonera, tuttavia, ha fatto sapere che lo stop non sarà assolutamente lungo. Non sarà una partita come tutte le altre per il nuovo centrocampista milanista, l’argentino Lucas Biglia, che fino a due mesi e mezzo fa  ha vestito la maglia della Lazio con anche la fascia di capitano. Ci si attende, probabilmente, qualche fischio nei suoi confronti da parte del pubblico biancoceleste.

Leggi anche:  Juventus terzultima in campionato: stasera possono divenire -10

Si prospetta un duello tra i due attaccanti italiani più in forma del momento, Ciro Immobile, quattro gol stagionali tra Lazio e Italia, e il 19enne centravanti rossonero, Patrick Cutrone, cinque segnature complessive tra campionato e turni preliminari di Europa League, una vera rivelazione. Vincenzo Montella, può contare su un centrocampo di grande tecnica, mentre i padroni di casa, avranno dalla loro, giocatori, più muscolari e lottatori, una vittoria biancoceleste, significherebbe balzo in avanti, sugli avversari di turno e restare a contatto, sulle provvisorie avversarie di vertice, ma probabilissime candidate allo scudetto. Gli ospiti devono fare risultato, per restare a pieni punti.

  •   
  •  
  •  
  •