San Marino-Irlanda del Nord 0-3. Il finale è una sentenza senza appello.

Pubblicato il autore: Matteo Deklan Cecchetti Segui

È sempre un Everest da scalare per la Nazionale di San Marino e il match valevole per le qualificazione a #Russia2018 di questa sera contro l’Irlanda del Nord non fa eccezione. Quando le gambe reggono e l’acido lattico non offusca la psiche, i ragazzi del C. T. Pierangelo Manzaroli non disdegnano mai, anzi onorano con sempre più verve e personalità ogni apparizione internazionale. Non sono professionisti certo, ma la qualità e la frequenza degli allenamenti, ormai testimoniano il decisivo cambio di rotta.

La difesa ad oltranza non fa più parte del costume biancoazzurro e il sistema di gioco scelto, 3-5-2, ne è la prova più tangibile. Bonini e Grandoni garantiscono la copertura completa dei propri out di competenza, non disdegnando mai qualche rara proiezione offensiva. C’è la stellina Filippo Berardi, militante in Serie C, con la linfa e l’incoscenza della gioventù. Pesa enormemente l’assenza del capitano Matteo Vitaioli, travolto dall’inchiesta del calcioscommesse della Repubblica: sulle spalle di Marco Bernardi tutta la fase offensiva.

Leggi anche:  Juventus, Allegri: “Dybala e Morata salteranno i match con Chelsea e Torino”

L’equilibrio è difficile da spezzarsi e il filo rosso tiene anche forse più delle più rosee previsioni. Il fortino non ha voragini sulle quali costruire le proprie fortune e gli avversari dei Titani faticano a sconquassare i meccanismi difensivi  avversari. Il trend della sfida sembra essere quello del potenziale crack. Potenziale perché nel giro di 5 minuti, l’Irlanda del Nord la sblocca e la mette sotto chiave: doppietta di Magennis e per i Titani i restanti minuti sono tutti in apnea. La condizione non può essere delle migliori visto che gran parte dei componenti della rosa si è limitato a qualche apparizione amichevole e nulla più.  Le scorribande avversarie vengono respinte al mittente ma il 3-0 arriva come la definitiva sentenza, troppo ingenerosa, per la Nazionale di San Marino; Davis dagli 11 metri è un cecchino e Aldo Simoncini non può che riprendere la sfera dal sacco.

Leggi anche:  Serie C, Foggia-Juve Stabia 1-1: a Panico risponde Nicoletti

Un passivo pesante ma non eccessivamente corposo dà slancio ad una Nazionale che ha ormai intrapreso il sentiero giusto, se pur irto di ostacoli.

SAN MARINO – IRLANDA DEL NORD 0-3
Marcatori: 70′ e 75′ J. Magennis, 78′ S. Davis (rig.)
SAN MARINO ?? (3-5-2): Aldo Simoncini; Juri Biordi, Davide Simoncini, Mirko Palazzi; Giovanni Bonini, Michele Cervellini, Michael Battistini, Andrea Grandoni; Filippo Berardi, Marco Bernardi, Danilo Rinaldi.

  •   
  •  
  •  
  •