Milan, Bonucci in crisi con lo spogliatoio: guai in vista per Montella

Pubblicato il autore: Stefano Scibilia Segui

bonucci

Dopo essere approdato al Milan, Leonardo Bonucci non ha certamente avuto vita facile. Dopo un inizio di stagione che non è stato all’altezza delle aspettative, il difensore è finito al centro delle critiche, poiché le sue prestazioni non sono state esaltanti. Oltre ai problemi in campo, ci sarebbe anche dell’altro a preoccupare l’ambiente rossonero. Sembrerebbe infatti che l’ex difensore della Juventus non sia stato accolto nel migliore dei modi dallo spogliatoio rossonero specialmente dai veterani.

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, il giocatore fatica nel rapporto con i compagni di squadra per il suo atteggiamento da leader che lo porta a riprendere tutti in modo pesante durante gli allenamenti e le partite. Una leadership non riconosciuta che sembrerebbe aver portato gran parte dello spogliatoio a schierarsi contro il difensore. Inoltre l’assegnazione della fascia di capitano non mette sicuramente Bonucci in una posizione migliore, poiché in molti avrebbero preferito avere un leader che vestisse la maglia rossonera da più tempo.

Leggi anche:  Serie D, Casertana-Nola 2-1: Mansour decide il derby allo stadio Pinto

Tuttavia queste restano solamente delle voci di corridoio che in un momento in cui il Milan si trova in difficoltà non fanno altro che alzare dei grandi polveroni. Tuttavia se quello che si vocifera è vero, significa che Montella nei prossimi mesi non avrà vita facile nel gestire i suoi giocatori. Bonucci resta comunque il punto di riferimento migliore per questo nuovo Milan. Il difensore è stato acquistato per trasmettere alla squadra una mentalità vincente oltre a permettere ai compagni di potersi affidare ad un giocatore completo dotato di tecnica e di piedi buoni in grado anche di impostare le azioni come farebbe un regista.

Queste caratteristiche che abbiamo avuto modo di notare quando Bonucci vestiva la maglia bianconera, ancora si sono viste poco in questa nuova avventura rossonera del difensore che, come tutta la squadra, quest’anno ha una grande responsabilità sia nei confronti dei suoi ex tifosi, che sono pronti a rinfacciargli un fallimento, sia nei confronti dei suoi attuali tifosi che vedono in lui un leader e si aspettano moltissimo dalle sue prestazioni in campo.

Leggi anche:  Serie A 4ª giornata, gli anticipi del sabato: Il Bologna annientato dall'Inter. La Dea torna alla vittoria e la Fiorentina si conferma ai vertici. Commenti in breve

Spesso avere il ruolo da leader non è facile poiché non ci vuole molto a mettersi contro compagni di squadra ed è altrettanto difficile risalire la china nei momenti difficili. Bonucci, tuttavia, ha spesso dimostrato di avere carattere, anche ai tempi in cui era alla Juventus e la squadra non andava bene. In quel periodo Bonucci era uno dei giocatori più criticati tra i bianconeri ma poi c’è stata la svolta. Il difensore è migliorato negli anni insieme alla Juve, ha portato a casa 6 Scudetti di fila guidando la miglior difesa del campionato. Adesso in una situazione analoga Bonucci è nuovamente chiamato a reagire alle critiche e magari potrà farlo con la sua classica esultanza, che è sempre stata una risposta “polemica” nei confronti di tutti.

  •   
  •  
  •  
  •