Milan Mirabelli rassicura i tifosi: “Possiamo aprire un ciclo. Nessun ridimensionamento”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Milan Mirabelli, futuro radioso per i rossoneri

Nessun rischio di ridimensionamento per il Milan nei prossimi anni. Anche senza la conquista di un posto in Champions League. A rassicurare i tifosi e l’ambiente milanista è stato il Direttore Sportivo Massimo Mirabelli che a Rende, al termine di una cerimonia che lo ha visto premiato per meriti sportivi, ha parlato della situazione in casa Milan al termine di un’estate di mercato ricchissima di colpi che spingono i rossoneri a pensare in grande.

Milan, Mirabelli ed il futuro del club rossonero

Nei giorni scorsi era stato l’a.d. Fassone a far tremare i tifosi rossoneri parlando di possibile cessione di un big in caso di mancato accesso alla prossima Champions League. Ieri invece Mirabelli ha sostanzialmente corretto il tiro sostenendo che la nuova società rossonera sarà in grado, anche attraverso l’acquisizione di nuovi sponsor in Italia ma soprattutto in Cina,  di poter assicurare un futuro radioso al club rossonero: “Non abbiamo paura di nulla . Questo club affascina tanti giocatori che vogliono venire e tanti che sono qui e non vogliono andarsene. Cessione di un top se non andiamo in Champions? Non ridimensioneremo mai, magari avremo nuove entrate da sponsor in Italia o in Cina. Stiamo programmando per obiettivi importanti ed i tifosi possono stare tranquilli. Abbiamo obiettivi importanti ma non dobbiamo creare false illusioni. Giocheremo al massimo le tre competizioni in cui siamo impegnati, compresa l’Europa League che può riportarci in Champions. Dobbiamo essere pazienti perchè possiamo aprire un ciclo”.

Il Direttore Sportivo del Milan si è detto anche soddisfatto del mercato condotto dalla società in estate che ha portato in rossonero quasi tutti gli obiettivi che i rossoneri si erano prefissati. E per il futuro Mirabelli non esclude la possibilità di poter puntellare ancora la rosa a disposizione di Montella:” Siamo una squadra importante, abbiamo raggiunto il 95% degli obiettivi che ci eravamo prefissati e nei prossimi anni puntelleremo. Rafinha a gennaio? Non ci è mai interessato, forse è il gioco dei procuratori o delle altre squadre per dare visibilità ai giocatori. Per il passaggio di Sosa al Trabzonspor aspettiamo la decisione del giocatore”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Europei 2021, consegnata la borsa di studio SuperNews a sostegno dei futuri giornalisti sportivi
Tags: