Milan, perché Fabio Caressa ce l’ha tanto con i rossoneri?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
caressa

Milan-Caressa, c’eravamo tanto amati

Milan-Caressa, c’eravamo tanto amati. Da qualche mese a questa parte Fabio Caressa, telecronista e direttore di Sky Sport non sembra avere mai una buona parola per il Milan. Prima i dubbi sul passaggio di proprietà da Berlusconi ai cinesi, poi le parole sulla scarsa potenza economica sul mercato, infine alcuni “apprezzamenti” sui giocatori rossoneri. Caressa la domenica sera conduce, con altri opinionisti Sky, “Il Club”. La trasmissione analizza e sviscera i temi della domenica calcistica. Da un anno a questa parte i commenti del direttore di Sky Sport non sono mai troppo dolci con gli uomini di Montella. D’accordo l’imparzialità, ma a volte Caressa sembra sconfinare nell’astio verso i rossoneri. Come detto si è cominciato con le perplessità sul famigerato closing che ha tenuto i tifosi rossoneri con il fiato sospeso per diversi mesi. Conclusa felicemente la trattativa tra Fininvest e il gruppo cinese, Caressa ha cominciato a lanciare dubbi sulla liquidità della nuova proprietà. Durante la campagna acquisti estiva spesso sui social i tifosi del diavolo hanno rinfacciato a Caressa la frase:”Non credo che il Milan abbia tanti soldi da spendere sul mercato”. 

11 acquisti non hanno però fugato di dubbi del giornalista, che ha continuato a criticare i giocatori rossoneri. E’ di pochi giorni fa la frase di Caressa:”André Silva non mi piace, non capisco perché il Milan ha speso tanti soldi per lui”. Manco a farlo apposta il portoghese ha realizzato una tripletta del suo esordio europeo con la maglia rossonera contro l’Austria Vienna. Nella puntata del Club di domenica sera Caressa ha parzialmente corretto il tiro, visto gli elogi verso l’ex Porto degli ospiti del suo salotto. Durante la trasmissione si è parlato tanto di Juve, Inter, Roma E Napoli, molto poco di Milan. A proposito dei rossoneri si è discusso della Var, quasi nulla della doppietta di Kalinic per esempio. Una percezione che molti tifosi del Milan hanno, ma perché Caressa ce l’ha con il diavolo?

Leggi anche:  Serie C, Foggia-Juve Stabia 1-1: a Panico risponde Nicoletti

Milan-Caressa, la ragione è la fine dell’era Galliani?

Non è un mistero che nei suoi anni di Milan Adriano Galliani godesse di un certo rispetto, quasi deferenza, da parte della stampa. Nonostante negli ultimi anni il dirigente rossonero non abbia assolto al massimo il proprio dovere, raramente i giornalisti lo hanno criticato in pubblico. 30 anni di Milan non sono pochi, le vittorie e il fascino dell’epoca Berlusconi si sono spesso trasformati in grande rispetto per i dirigenti rossoneri. Ora invece Fassone e Mirabelli sembrano essere sempre al centro del mirino. Chissà se l’affare Donnarumma sarebbe stato trattato nello stesso modo dai media se ci fosse stato ancora Galliani?

Il nuovo Milan non ha fatto ancora niente di eccezionale sia chiaro. Ma a Sky sembra che abbiano il fucile puntato contro i rossoneri. La caduta con la Lazio è stata trattata come una sorta di Caporetto, mentre le cadute di Juventus e Napoli in Champions League non hanno avuto lo stesso eco negativi sugli schermi di Sky Sport. Una tensione tra i rossoneri e gli uomini di Murdoch forse acuito dallo screzio avvenuto tra Fassone e Ilaria D’Amico nel post Crotone-Milan. Dopo una frase poco felice della conduttrice l’ad rossonero decise di non mancare nessun tesserato davanti ai microfoni Sky. Tutto è stato ricomposto nei giorni successivi, ma qualche ruggine forse è rimasta, vero Caressa?

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: