Milan-Roma presentata dai suoi protagonisti presenti e passati

Pubblicato il autore: Elena Caruso Segui
Roma

El Shaarawy lancia la sfida al Milan

Domani pomeriggio, alle ore 18:00, Milan e Roma si affronteranno in uno scontro complicato e avvincente che promette spettacolo nel big match valido per la settima giornata del campionato di Serie A. Il Milan deve vincere per recuperare punti importanti e attenuare il malumore crescente tra i tifosi e la società: la vittoria contro il Rijeka nella seconda gara valida per la fase a gironi di Europa League dà morale alla squadra di Vincenzo Montella ma per i rossoneri pesa ancora moltissimo la brutta sconfitta subita in campionato contro la Sampdoria. I rossoneri non sono mai riusciti a rendersi pericolosi subendo con troppa facilità il gioco dei blucerchiati, in gol due volte, grazie anche ad errori imbarazzanti della difesa del Milan. Con Montella sotto accusa per scelte discutibili per quanto riguarda modulo e formazione, il Milan dovrà dare fondo a tutte le sue energie per salvare la panchina dell’attuale tecnico e battere una Roma che in campionato non molla punti.

Leggi anche:  Sky, il Covid fa tremare i conti: giù i ricavi, abbonati in forte calo

La Roma, dal canto suo, reduce in campionato dalla bella vittoria contro l’Udinese grazie ad un’ottima prestazione e al risultato mai messo in discussione, senza dimenticare l’ottimo anche se sofferto risultato ottenuto contro il Qarabag nella sfida di Champions League, deve vincere per mettere pressione alle prime della classe per non allontanarsi dalla zona alta della classifica e tenere a debita distanza il Milan. Contro l’Udinese i giallorossi non hanno speso molte energie affrontando un match tutto sommato semplice, il discorso cambia considerando la sfida da poco affrontata contro il Qarabag. La squadra di Di Francesco dopo aver dominato la partita si è lasciata sorprendere con troppa facilità dall’avversario concedendo troppi spazi, atteggiamento questo assolutamente da evitare contro una squadra affamata di vittorie che non lascerà intentata nessuna azione pur di portare a casa i tre punti.

Leggi anche:  Inter, partita perfetta contro la Juventus con un Vidal ritrovato

Il fascino che questo match porta con sé non tramonta mai e lo dimostrano le numerose dichiarazioni rilasciate dai diretti interpreti del presente e del passato: El Shaarawy ( presente sul terreno di gioco probabilmente dal primo minuto considerando le assenze di Perotti e Defrel per infortunio) – ai microfoni di SkySport – dichiara di essere felice del suo percorso nella AS Roma senza però dimenticare l’avventura rossonera dove ha raggiunto la fama e per rispetto non esulterà dopo un eventuale gol segnato contro la sua squadra: “Domenica sarà una partita molto speciale per questo non esulto, non ho esultato dopo i due gol che gli ho realizzato e non esulterò se dovessi segnare domenica, per rispetto”. Ad esultare sarà invece Alessandro Florenzi, almeno questo è quanto si augura il gioiellino giallorosso sempre pronto a lottare per la sua Roma.

Leggi anche:  Argentina, il Boca Juniors si aggiudica la Coppa Maradona

Dal passato, invece, la voce più autorevole è quella del Pallone d’Oro nonché storico e amato attaccante rossonero Andriy Shevchenko che ha rilasciato la seguente dichiarazione a Top Calcio 24: “La Vittoria contro il Rijeka, anche se arrivata sul filo di lana, è servita a dare morale dopo la sconfitta di Genova contro la Sampdoria e anche in vista della partitissima con la Roma” – e prosegue – “Il  Milan deve vincere e penso possa farcela. È una partita che va al di là dei tre punti. È un Crocevia importante per la stagione della squadra. Sono ottimista e devo esserlo perché il mio cuore è rimasto e rimarrà per sempre colorato di rossonero”.

Lo scontro si preannuncia epico con entrambe le formazioni pronte a darsi battaglia.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,