Milan, tanti investimenti ma pochi risultati: i rossoneri massacrati dalla critica

Pubblicato il autore: Stefano Scibilia Segui

montella

La sconfitta subita oggi dal Milan a Genova contro la Sampdoria ha scatenato le critiche dei tifosi rossoneri, stanchi di vedere la loro squadra non rendere più come gli anni migliori. La batosta subita oggi rappresenta già la seconda sconfitta in questo campionato e tutto ciò di certo non può far altro che trasmettere segnali negativi in vista di una stagione che era iniziata con presupposti ben diversi, poiché i milioni investiti durante quest’estate sono stati più di 200.

Il Milan ha ufficialmente iniziato un nuovo ciclo, che fino ad adesso ha visto semplicemente dei miglioramenti rispetto alla scorsa stagione, che però sembrerebbero non bastare per poter competere con le altre squadre in quanto a continuità. Anche il fattore legato al gioco della squadra è un punto critico per gli uomini di Montella, che nel match odierno sono stati per 90 minuti in balia della Sampdoria, senza trovare spunti o iniziative che possano aver fatto pensare anche per un secondo ad una vera e propria reazione.

Leggi anche:  Calendario Serie A 6° giornata: quali match su Sky e Dazn?

La squadra ha fatto tantissimi investimenti durante il mercato estivo, ma purtroppo i risultati non sono ancora arrivati e i tifosi cominciano ad averne abbastanza, poiché per vedere il Milan ai livelli di una volta probabilmente ci sarà bisogno di molta pazienza. Nonostante i milioni investiti c’è da dire che la squadra è cambiata quasi interamente e i giocatori devono ancora abituarsi a stare in campo tutti insieme e creare un gioco che possa dare particolare fastidio agli avversari.

Il tonfo contro la Lazio inizialmente sembrava un piccolo incidente di percorso, ma con il trascorrere delle partite la situazione si è rivelata più grave del previsto, con la squadra e l’allenatore che dopo il march odierno sono stati bersagliati dalla critica. Il Milan quest’anno ha una grande responsabilità, poiché gli obiettivi predisposti devono essere raggiunti per far fruttare gli investimenti, ma purtroppo questa è la dimostrazione che nel calcio non basta solamente spendere tanto per potersi assicurare la competitività, ma ci vogliono anche i giocatori giusti, che in campo trovino quell’unione che permette di superare anche i momenti difficili.

Leggi anche:  Probabili formazioni Inter Atalanta: i dubbi Darmian e Pasalic

Fino ad adesso le diverse operazioni estive non hanno portato i risultati desiderati e Montella ha dovuto subire le critiche dell’amministratore delegato Fassone e dei tifosi, che non concordano con il gioco del Milan, sia dal punto di vista del modulo che dell’atteggiamento. Il 3-5-2 schierato da Montella si è rivelato fallimentare ed inefficace, motivo per cui il tecnico potrebbe provare ad intraprendere altre strade a livello di strategia in vista delle prossime gare, che saranno importantissime e diranno moltissimo su quello che sarà il futuro di questa squadra.

Viste le aspettative e anche il modo in cui il Milan si è reso protagonista del mercato, sono arrivati anche gli sfottò dei tifosi avversari, che inizialmente temevano che i rossoneri avrebbero potuto fare la differenza. La pressione a Milanello adesso sarà altissima e il club non può permettersi di compiere altri errori, che rischierebbero di compromettere il nuovo percorso intrapreso da Fassone e Mirabelli, fatto di ambizioni ben diverse dalla realtà attuale.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: