Moise Kean escluso dalla Nazonale U19, ecco cosa ha combinato il talento della Juve

Pubblicato il autore: marco.stiletti Segui

Dura presa di posizione della FIGC contro Moise Kean e Gianluca Scamacca. Entrambi rispediti a casa e oggi non prenderanno parte all’amichevole di Reggio Emilia contro la Russia.  Allontanati per motivi disciplinari. Probabilmente è quello che nessun giocatore vorrebbe accadesse mai in carriera, invece poi è accaduto proprio ai due giocatori dell’Under 19. Al loro posto è stato chiamato Gabriele Gori della Fiorentina, ma questo fa meno notizia. Il sito della Federazione annunca senza remore e senza entrare troppo nei particolari sul sito la seguente nota: “Sconvocati per motivi disciplinari“.

La notizia è diventata sul web subito virale, come anche il gioco delle ipotesi con le seguenti domande: cosa sarà mai successo? Avranno litigato? Nessuna delle due cose. Anzì un fatto inusueto né una lite né tantomeno una fuga dal ritiro di Salsomaggiore fuori dagli orari stabiliti. Pare infatti che alla base della decisione del ct Nicolato ci sia la volontà di mettere fine ai ripetuti e pesanti scherzi dei due ai danni degli altri ragazzi del gruppo e ad alcuni ospiti dell’albergo.

Leggi anche:  Mondo del calcio in lutto: morto il campione Romano Fogli

Comportamento ritenuto inaccettabile, che ha spinto lo staff azzurro a una presa di posizione forte. Una punizione che dovrà servire da esempio, oggi come per il futuro. Il talento ti rende speciale, certo, ma per diventare campioni bisogna avere sempre la testa giusta e il rispetto per gli altri. Ed è per questo che Kean e Scamacca sono stati sconvocati, facendo anche un danno d’immagine alla Juve (club proprietaria del cartellino di Kean, passato ora al Verona) e al Sassuolo, che oggi potrebbe rimandare Scamacca nel gruppo Primavera. Urge, in effetti, un bagno d’umiltà. Kean è giovane, ha tempo per crescere,vero ma il mondo del calcio amplia tutto nel bene ma soprattutto nel male ne sa qualcosa l’altro assistito di Raiola Niang. Occhio a non creare un Balotelli 2.

  •   
  •  
  •  
  •