Roma, Florenzi torna in campo dopo 10 mesi: “Fine del calvario, ho tanta voglia di giocare”

Pubblicato il autore: Matteo Deklan Cecchetti Segui

21 Ottobre 2016: Il #legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro di Alessandro Florenzi si sgretola.
Responso: stagione già in archivio e lungo periodo di fermo ai box. La notizia choc non era certamente passata in fondo ai giornali o nei meandri più nascosti del web, anzi il risalto è stato decisamente importante.

Capitan Futuro Futuro, così già nei cuori dei tifosi, Florenzi ha saputo convogliare frustrazione, rabbia e delusione in grinta, forza. Lo spirito intatto e le dimostrazioni di affetto sui social, certo hanno contribuito ad evitare il crollo psicologico, rischio assai comprovato per il momento topico in cui il giocatore è stato costretto ad appendere temporaneamente i tacchetti nell’armadietto di Trigoria. Non è solamente uno dei migliori prospetti del calcio italiano, è probabilmente, anzi sicuramente uno delle maggiori espressioni del vivaio giallorosso.

Leggi anche:  Infortunio Dybala e Morata: gli aggiornamenti

Luciano Spalletti (lo scorso anno allenatore della Roma) ha dovuto rinunciare al talento romano e in certi frangenti, l’assenza del classe ’91 si è evidenziata enormemente. E in Nazionale? La rincorsa del folletto giallorossa non si era esaurita all’Olimpico, anzi era stato sempre nel centro del progetto di rinascita di #Coverciano e ha dovuto lasciare il proprio armadietto, ma solo temporaneamente.

Giovane, grintoso, verve di acciaio, duttilità sono peculiartà che non possono passare inosservate. E non sono passate certamente in sordina.

Il talento cristallino di questo ragazzo, balzato prepotentemente agli onori della cronaca per l’esultanza genuina con la nonna, precisamente il 21 Settembre 2014. Olimpico di Roma, avversario il Cagliari, gol strepitoso di Alessandro, gioia incontrollabile e corsa a pieni polmoni verso la nonna in tribuna, sua fan dai tempi dei pulcini, l’apoteosi della vera essenza del calcio. 

Leggi anche:  Europa League: dove vedere Lazio- Lokomotiv Mosca? Sky o DAZN?

«Venerdì ci sarà una partita importante, sarà un onore giocare contro il Chapecoense, una squadra che è ripartita a mille all’ora dopo la tragedia. Speriamo ci sia tanta gente allo stadio. Farò il mio esordio (sarà capitano con una fascia speciale, NdR): sono passati dieci mesi dal primo infortunio. Sto bene, mi sento bene, ho tanta voglia. Ormai è un mesetto che mi alleno con la squadra». Così Alessandro Florenzi ai microfoni di Roma Radio annuncia la sua presenza in campo all’Olimpico per tornare a difendere i colori della Roma.

Cerchio Rosso per l’appuntamento del #nuovoinizio di Alessandro.

  •   
  •  
  •  
  •