Roma, Nainggolan parla chiaro: “Non toccate Di Francesco, crediamo in lui”

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

Anche Radja Nainggolan si schiera con Eusebio Di Francesco. E lo fa parlando in un’intervista esclusiva uscita sul primo numero del nuovo Il Romanista, tornato finalmente in edicola nella giornata odierna. Il centrocampista della Roma ha parlato nel dettaglio della situazione che si è venuta a creare, quasi improvvisamente, intorno al tecnico abruzzese nel post partita della sfida all’Atletico Madrid: “Troppe chiacchiere su di lui, ma tanto sapete come funziona nel calcio. Hanno messo in mezzo anche Pallotta… Di Francesco ha le sue idee, è giusto che sia così, noi giocatori ci siamo messi totalmente a disposizione, non può essere ancora tutto perfetto, ci vuole un pò di tempo e pazienza per vedere il gioco che ha in testa lui.” Molti continuano a prendere ad esempio la passata stagione, dimenticando tra l’altro che anche in  quell’occasione l’inizio non fu proprio positivo. Acqua passata ormai,  e allora Nainggolan risponde così: “Di sicuro l’anno scorso è stata una bella annata, col record di punti, eccetera. Ma è un capitolo chiuso. Sono andati via giocatori importanti, ma quando cambi tanti elementi ci vuole solo tempo per far inserire i nuovi e per avere il gioco che vuole l’allenatore.

Leggi anche:  Sky o Dazn? Dove vedere Spezia Juventus: diretta tv e streaming

Dopo le parole di James Pallotta ai microfoni di Roma Radio, anche Radja Nainggolan, dunque, spiega, a chi avesse ancora dubbi, che i calciatori sono tutti con l’allenatore. Ed il suo ruolo in campo? “Per me dieci metri più indietro o più avanti non cambia niente, dove gioco gioco. Mica voglio negare che lo scorso anno sia stata la mia miglior stagione, ho fatto tanti gol e partite importanti. Ma io ho sempre fatto la mezz’ala, devo solo riabituarmi al ruolo. Io non sono un trequartista, quelli che giocano lì sono giocatori alla Ronaldinho. L’anno scorso quel ruolo è stata un’invenzione di Spalletti, ma ora sono tornato al vecchio ruolo e anche questa posizione è perfetta per me. Stiamo parlando del nulla.” Ora, però, dopo le belle parole servono i fatti, a cominciare dalla sfida di domani sera contro l’Hellas Verona. Nainggolan è pronto.

  •   
  •  
  •  
  •