Ronaldo oggi compie 41 anni, il video con i gol più belli del Fenomeno

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

ronaldo
Ronaldo Luis Nazario de Lima
, conosciuto più comunemente come Ronaldo, nasceva il 22 settembre 1976 a Rio de Janeiro. Compie oggi 41 anni il Fenomeno , uno dei più grandi attaccanti e giocatori della storia del calcio. Il brasiliano ha giocato sia nell’Inter che nel Milan ed entrambe le squadre milanesi hanno voluto fargli auguri sui propri account Twitter , postando due video emblematici di gol nel derby della Madonnina.
La carriera del Fenomeno
Il fuoriclasse brasiliano , chiamato dai genitori Ronaldo in onore del medico che lo fece nascere, mosse i primi passi calcistici nella squadra del suo quartiere , il Sao Cristovao , e fu ingaggiato a 16 anni dal Cruzeiro su indicazione di Jairzinho. Nella squadra di Belo Horizonte conquistò subito il posto da titolare segnando 42 reti in 44 partite e fu così convocato a sorpresa dal ct del Brasile Parreira per i  Mondiali di Usa 94. Ronaldo divenne campione del mondo senza mai scendere in campo e , subito dopo il mondiale, iniziò la sua avventura europea nelle file degli olandesi del Psv. Dopo 54 reti in 57 partite nell’arco di due stagioni, passò al Barcellona per 20 milioni di dollari. In Spagna vinse il titolo di capocannoniere della Liga e il suo primo trofeo internazionale, la Coppa delle Coppe 1996-1997. Nell’estate del 1997 il fenomeno brasiliano passò clamorosamente all’Inter,  dopo un blitz del presidente Moratti che pagò per intero  la clausola rescissoria di 48 miliardi di lire per quello che fu il trasferimento più costoso della storia del calcio fino a quel momento. Nella stagione 1997-98 Ronnie divenne subito l’idolo dei tifosi con prestazioni e giocate strabilianti , ma non riuscì a vincere lo scudetto anche a causa della nota vicenda del presunto fallo da rigore commesso da Iuliano in Juve-Inter e non fischiato dall’arbitro Ceccarini.  Arrivò secondo nella classifica marcatori con 25 reti, vinse il pallone d’oro e condusse la squadra di Simoni alla vittoria della Coppa Uefa 1997-98, sconfiggendo la Lazio in finale per 3-0. Nel  campionato mondiale di calcio Francia 98 guidò a suon di gol la nazionale brasiliana in finale contro i padroni di casa. Il Brasile fu però sconfitto 3-0 anche a causa della prestazione deficitaria del suo asso , colpito da misteriose convulsioni la notte precedente e sceso lo stesso in campo. Gli anni successivi all’Inter furono costellati da due gravi infortuni che lo costrinsero a stare fuori dal terreno di gioco per tanti mesi e ne condizionarono le prestazioni al rientro . L’avventura interista si concluse con la mancata conquista dello scudetto all’ultima giornata nel  fatidico ” 5 maggio 2002″ , dopo 59 reti in 99 partite in cinque anni alla Pinetina. Nel Mondiale 2002 in Corea del Sud Giappone , il Brasile sconfisse la Germania in finale 2-0 con una doppietta di Ronaldo che con otto reti totali fu il capocannoniere della rassegna. Il 31 agosto 2002 il brasiliano venne ceduto , a causa di presunti dissapori con il tecnico interista Cuper, al Real Madrid per la cifra di 45 milioni di euro. In quattro anni e mezzo nella squadra madridista Ronnie segnò 104 reti in 177 partite e vinse un campionato spagnolo, una Coppa Intercontinentale e una Supercoppa spagnola. Disputò il Mondiale 2006 fermandosi ai quarti di finale ,  diventando con 15 reti totali il miglior marcatore della storia dei Mondiali e abbandonando in seguito la nazionale brasiliana dopo 62 reti in 98 partite. Il 3o gennaio 2007 passò al Milan per la cifra di 7,5 milioni di euro e fu così  considerato un traditore dai tifosi interisti. L’esperienza milanista lo vide  segnare subito al derby , ma dopo un altro grave infortunio al ginocchio si concluse nell’estate 2008  con 9 reti in solo 20 partite disputate. Ritornato in patria al Corinthians, giocò per due anni a buon livello e segnò 35 reti in 69 partite. Il 14 febbraio 2011 Ronaldo annunciò il suo ritiro dal calcio giocato a soli 34 anni  a causa di numerosi problemi fisici tra cui l’aumento di peso per via dell’ipotiroidismo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Fiorentina-Inter: quella volta che....Borgonovo decide la gara a tempo scaduto
Tags: ,