Serie A 6.a giornata, anticipi ricchi di gol con Roma, Juve, Napoli e Samp protagoniste

Pubblicato il autore: Elena Caruso Segui


Dopo il 3-1 di Roma-Udinese sono Napoli e Juventus ad incrementare la conta dei gol. Il Napoli si impone con un sofferto 3-2 sulla Spal e la Juventus sovrasta il Torino nel derby con un sonoro 4-0. Sono già 13 i gol messi a segno solo negli anticipi del sabato. L’unico anticipo con pochi gol è quello dell’ora di pranzo tra Sampdoria e Milan, due gol che consegnano i tre punti alla Sampdoria, per un totale di 15 reti messe a segno nei quattro match tra sabato e domenica.

I giallorossi con una splendida prestazione si aggiudicano il primo anticipo con la doppietta di El Shaarawy e il gol di Dzeko in apertura. Per l’Udinese, in un match in cui non ha mai messo in seria difficoltà la Roma, è Larsen a mettere a segno il gol della bandiera nel finale.

Nell’anticipo pomeridiano delle 18:00 è ancora il Napoli ad aggiudicarsi i tre punti con tre gol ma tanta sofferenza e incertezza. La Spal, infatti, gioca con grande carica agonistica e apre le marcature con Schiattarella, un bel gol da fuori area, ma il Napoli interrompe subito i festeggiamenti con l’immediato pareggio dopo appena un minuto di Insigne. La prima frazione di gioco termina in parità ed è nella ripresa che si vede il gioco più bello e dinamico. In un match combattuto sino al fischio finale Callejon, come di consueto, mette la zampata vincente con il momentaneo raddoppio (71′). Come detto in precedenza però la Spal gioca bene e direttamente su calcio di punizione Viviani (78′) riporta il punteggio in parità. Partita bella e sofferta, dunque, vinta solo nel finale dal Napoli (83′) con Ghoulam che fa tutto da solo e segna il terzo gol che pone fine alle ostilità.

Leggi anche:  Sky o Dazn? Dove vedere Roma Udinese: diretta tv e streaming

A chiudere gli anticipi del sabato è il derby serale vinto dalla Juventus con 4 gol. A sbloccare il risultato è il solito meraviglioso Dybala autore di una doppietta: al 16′ l’argentino con un tiro dal limite dell’area mette subito la sua firma anche su questo match chiuso proprio con la sua personale doppietta al minuto 91′. Tra i due gol di Dybala, uno in apertura l’altro in chiusura, si registrano anche i gol di Pjanic (40′) e (57′) e Alex Sandro per un poker stellare. La Juventus domina il match e il Torino resta a guardare rendendosi raramente pericoloso.

L’anticipo della domenica vede la Sampdoria impegnata contro il Milan ed è proprio la squadra di Montella a salvarsi dopo 4′ con l’ausilio del VARValeri in un primo momento concede calcio di rigore ai padroni di casa ma la video assistenza fa annullare giustamente la segnalazione. Si riparte, dunque, da zero. La partita è dinamica e se da un lato il Milan fatica ad avanzare dall’altro la Sampdoria spinge con maggior convinzione ma con poca cattiveria. La prima frazione di gioco termina così con uno scialbo pareggio a reti inviolate e con un Milan in continua sofferenza. Il film della partita non cambia nemmeno nella ripresa, i rossoneri non riescono ad essere pericolosi aumentano un po’ i ritmi approfittando di una Sampdoria più stanca ma le occasioni continuano a latitare. Nel momento migliore per la squadra di Montella però con grande cinismo Zapata beffa gli avversari e segna il gol del vantaggio per i padroni di casa che si aggiudicano la vittoria con il raddoppio, nei minuti finali, di Alvarez (91′).

  •   
  •  
  •  
  •