Serie A anticipi 4.a giornata. Inter e Roma avanti tutta, la Fiorentina doma il Bologna

Pubblicato il autore: Elena Caruso Segui


Giornata intensa quella di sabato con anticipi ricchi di gol. Ad aprire la quarta giornata del campionato di Serie A è l’Inter che rifilando due reti al combattivo Crotone si conferma in testa alla classifica a punteggio pieno. Anche la Fiorentina si impone sul Bologna con due reti e a chiudere gli anticipi con un’altra vittoria è la Roma, la squadra di Di Francesco sovrasta un molle Hellas Verona con la bella e decisiva doppietta dell’atteso Dzeko.

L’Inter sembra aver trovato il giusto condottiero. Spalletti si conferma allenatore dalle mille risorse in grado di portare la sua squadra in vetta alla classifica di Serie A a punteggio pieno. La partita non è certo facile per i nerazzurri che continuano a non mostrare un gioco fluido e convincente, la squadra guidata da Spalletti manca di intuito e giocate spettacolari ma il merito è anche di un ottimo Crotone che crea costantemente scompiglio nella metà campo avversaria. La squadra di Nicola pur lottando su ogni pallone continua ad essere sfortunata e nonostante le numerosi occasioni create non trova la via del gol. L’Inter dal canto suo, dopo una prima frazione di gioco priva di coordinazione e idee vincenti, si sveglia solo negli ultimi dieci minuti del secondo tempo con il primo gol su calcio piazzato, una punizione che consente a Skriniar, dopo una estenuante mischia in area, di sbloccare il risultato (82′). Il Crotone reagisce molto bene e continua a essere pericolosissimo in area ma al termine del match (92′) arriva la beffa con il raddoppio di Perisic. Il Crotone per quanto visto sul terreno di gioco merita sicuramente di più ma l’Inter è cinica e porta a casa il risultato e i tre punti.

Leggi anche:  Probabili formazioni Milan Venezia: occasione dal 1' per Gabbia?

Vince anche la Fiorentina soffrendo contro il Bologna. Dopo un primo tempo privo di emozioni le due formazioninella ripresa, fanno il loro ingresso sul terreno di gioco con una grinta diversa. Si assiste ad un continuo botta e risposta tra le due squadre che favorisce la viola grazie al bellissimo gol di Chiesa, un destro a giro preciso e imparabile che vale il vantaggio. Il Bologna non ci sta e dopo un minuto appena, complice la disattenzione della difesa, Palacio ristabilisce la parità. La partita è avvincente anche nel finale: la Fiorentina aggredisce gli spazi e si porta avanti con maggior continuità sino a trovare il gol del raddoppio con Pezzella (69′) ma il Bologna continua a lottare e coglie un clamoroso palo al minuto 84′ con Palacio, ottima partita dell’argentino. Nonostante la reazione il Bologna non riesce a recuperare lo svantaggio e il match termina con la vittoria dei padroni di casa.

Leggi anche:  Perugia Calcio Femminile, Noemi Paolini: "Per me è importante portare avanti un percorso costante di crescita"

A rendere ancora più avvincente il sabato calcistico è la vittoria della Roma. giallorossi tornano in campo, nel match valido per la quarta giornata del campionato di Serie A, dopo aver saltato il match di Genova contro la Sampdoria per le avverse condizioni climatiche e lo fanno asfaltando un assente e remissivo Hellas Verona. La squadra di Di Francesco riparte da una vittoria importante che dà morale. Sotto la pioggia battente è Nainggolan ad aprire le marcature servito dall’ottimo e puntuale assist di El Shaarawy. La Roma gioca con scioltezza contro un inconsistente Hellas Verona, infatti la squadra di Pecchia mostra i problemi già riscontrati nelle partite precedenti,  due pesanti sconfitte maturate a suon di gol contro Napoli (3-1) e Fiorentina (5-0), confermando il momento assolutamente negativo anche contro la Roma che dopo il meritatissimo vantaggio passeggia sul manto erboso. La squadra di Di Francesco torna alla vittoria anche grazie alla bella doppietta dell’atteso Dzeko: il primo gol del bosniaco arriva al 34′ con un perfetto assist del ritrovato Florenzi (dopo una assenza di 325 giorni) che innesca l’attaccante giallorosso autore poco dopo della doppietta che legittima la vittoria. La quadra di Pecchia dal canto suo fa davvero poco per risollevarsi e con un risultato assolutamente sfavorevole si complica ulteriormente la serata con l’espulsione di Souprayen per doppia ammonizione. La Roma gioca bene e forte del 3-0, con l’uomo in più, Di Francesco concede l’esordio a Schick, l’attaccante ceco si rende subito protagonista con una bella e potente conclusione che impegna l’ormai stanchissimo Nicolas. Per l’ Hellas Verona l’ingresso di Pazzini è l’unico momento degno di nota, l’attaccante dà movimento all’attacco gialloblu ma non basta, con una buona prova i giallorossi affossano gli avversari conquistando tre punti facili facili.

  •   
  •  
  •  
  •