Serie C: La quinta giornata del girone meridionale

Pubblicato il autore: Enzo La Piana Segui

Si è giocata la quinta giornata del girone meridionale del campionato di Serie C ed i riflessi sulla classifica non sono mancati.

Il Monopoli, battendo (2-1) al Veneziani il quotato Matera, ha confermato il suo primato in classifica, mentre il Lecce, candidato alla promozione diretta nel girone meridionale, ha vinto (1-3) al Ceravolo contro il Catanzaro, piazzandosi al secondo posto in graduatoria in coabitazione con il Catania che ha fatto sua la gara al Massimino con la Fidelis Andria (1-0).

Il Cosenza, acclamato tra le favorite, oggi al penultimo posto, è crollato sotto i colpi del Siracusa al De Simone, subendo una clamorosa rimonta (4-2).

Flop anche per la Casertana, che al Pinto, si è fatta superare dall’Akragas che si è imposto (1-0 ).

Con lo stesso risultato, la Virtus Francavilla – in inferiorità numerica nell’ ultima mezz’ ora – ha espugnato il campo del Rende.

Sfida finita in parità (1-1) tra le promosse Bisceglie e Sicula Leonzio.

Mentre la Juve Stabia, nel derby tutto campano, ha espugnato il Marcello Torre battendo la Paganese (1-2).

Vittoria importante della Reggina che ha vinto alla distanza la prima gara – nonostante le assenze di rilievo di Bianchimano e Tulissi – in trasferta del campionato, battendo al Domenico Purificato (0-1) un Racing Fondi in piena crisi, reduce da un momento negativo e dal conseguente esonero dell’allenatore Giannini – stordito al 59’ dall’acuto di Marino – che non ha avuto la forza di risollevarsi dall’ultimo posto della classifica.

Pieno merito quindi a mister Maurizi e ai suoi ragazzi. Su tutti uno strepitoso Cucchietti, un De Francesco ispirato ed un Marino che ha lanciato un segnale preciso al suo tecnico.

Gli Amaranto,  portano a casa i primi tre punti lontani dal Granillo, facendo  bel balzo in classifica.

 

  •   
  •  
  •  
  •