Serie A, campionato già spaccato in due. Torino possibile outsider tra le big

Pubblicato il autore: Fabio Sala Segui
Serie A

Serie A

Tutti sapevamo quali club si sarebbero contesi le prime posizioni in classifica della Serie A da inizio stagione. Juventus e Napoli erano (e sono) le strafavorite per la vittoria finale ed entrambe stanno rispondendo alle aspettative: 5 partite e 5 vittorie per di più convincenti. Tutti sapevamo che anche le milanesi, con il Milan dal mercato rivoluzionario in estate e l’Inter con l’ingaggio di Luciano Spalletti come allenatore erano altre due pretendenti se non per la vittoria finale della Serie A, sicuramente per un posto in Champions League. Rimaneva il dubbio sulle romane. A inizio stagione ci chiedevamo se la Lazio sarebbe stata in grado di ripetere la stagione scorsa e se la Roma, con le cessioni illustri nella sessione di mercato estivo, si sarebbe riconfermata come forza del campionato. A parte un passo falso di entrambe, anche le squadre della capitale però stanno ben rispondendo alle aspettative ed entrambe puntano ad un posto in Champions League. Insomma, 6 squadre per 4 posti (ricordiamo che da questo anno ci saranno 4 squadre del nostro campionato che andranno nella competizione europea maggiore).

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Juventus-Milan: streaming e diretta tv DAZN o SKY?

Bisogna tenere d’occhio poi le cosiddette “piccole“. Torino e Sampdoria stanno disputando un ottimo campionato e si presentano come possibili outsider. Diciamo che per loro la giornata di Serie A che verrà sarà significativa e ci farà sapere se potranno competere per un posto in Europa anche questi due club. Il Torino avrà il derby in casa, la Sampdoria giocherà all’ora di pranzo a Genova contro il Milan. Un buon test per tutte e 4 le società.Per quanto concerne invece i bassifondi della classifica, le squadre che si temeva avrebbero avuto difficoltà a salvarsi stanno confermando anch’esse le aspettative. Hellas Verona, Benevento e Crotone sembrano già destinate a tornare in Serie B. Le ultima posizioni valide per salvarsi non sono distanti, ma diventeranno fondamentali per queste squadre gli scontri diretti.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: