Serie D, la Palmese supera l’Ebolitana 3-1, Gagliardi protagonista con una doppietta

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui

Seconda vittoria della Palmese nel Girone I

La Palmese esordisce in casa allo stadio “Lo Presti” con una vittoria per 3-1 sull’Ebolitana, squadra considerata tra le migliori, e ottiene il secondo successo di fila, dopo la vittoria di misura a San Cataldo, e quindi andando a punteggio pieno con 6 punti. Grande protagonista della partita è stato l’attaccante Gagliardi, che aveva già deciso la sfida in Sicilia domenica scorsa e che oggi si è ripetuto con una doppietta e un’ottima prestazione. L’arbitro della partita è stato il siciliano Gullotta, che ha gestito egregiamente l’incontro.
La squadra neroverde di mister Pellicori è scesa in campo con Franza tra i pali, Aniel, Meringolo, Dodaro, Gomes, Colombatti, Le Piane, Di Dionisio, Molinaro, Gagliardi, Asante; mentre la squadra ospite si è presentata con Viscido in porta, Landolfi, Gambardella, Lopetrone, Nigro, Scognamiglio, Coulibaly, Federico, Scalzone, De Rosa e Mounard. succede tutto nel primo tempo: la prima occasione capita ai padroni di casa al 15′ con un tiro di Le Piane deviato in corner da Viscido, ma l’occasione più ghiotta capita all’Ebolitana al 24′ con Scalzone che incredibilmente liscia il pallone a porta vuota, dopo un rimpallo che lo aveva favorito. Gli ospiti spingono costringendo la Palmese a difendersi, ma sono proprio i neroverdi a passare in vantaggio al 28′ con il loro uomo migliore , Gagliardi, che si ripete tre minuti dopo siglando la doppietta personale e raggiungendo quota 3 reti in due partita. Il primo gol arriva su cross di Le Piane, l’attaccante neroverde tutto solo stoppa e batte Viscido che aveva tentato il tutto per tutto in uscita; la seconda rete è la fotocopia della prima, cambia solo l’uomo assist, questa volta il cross è di Anile. La Palmese abbassa un pò la guardia e l’Ebolitana accorcia subito le distanze con il gol di Scalzone trovatosi a tu per tu con Franza, ma al 37′ su una punizione di Gagliardi alzata a campanile in area dalla difesa il più lesto ad arrivare sul pallone è Gomes Murilo che firma il 3-1 per la squadra di Palmi. Da qui alla fine del primo tempo non accade più niente e si va al riposo con i padroni di casa in vantaggio.
La ripresa inizia con la Palmese che gioca di rimessa, rimanendo ben coperta dietro e l’Ebolitana che prova ad attaccare per aggiustare il risultato. Asante sarà costratto quasi subito ad uscire in barella per un colpo allo stomaco, ma pare non sia nulla di grave, e al suo posto entra Diomande Yacouba, poco dopo Molinaro fa tutto da solo, ma tira male e il portiere dell’Ebolitana para. Al 60′ gli ospiti hanno la possibilità di riavvicinarsi con un colpo di testa di Scognamiglio, ma il grande riflesso di Franza gli impedisce la gioia del gol, ma l’ultima occasione è della Palmese con Diaz, subentrato al mattatore del match Gagliardi, che al 91′ si libera di un avversario e lascia partire un tiro che si spegne fuori sfiorando il palo.
È successo tutto nel primo tempo e in 10′ , con una Palmese ordinata nel difendersi e prontissima a colpire quando sono capitate le occasioni, mentre l’Ebolitana ha sprecato tutto quello che di buono ha fatto durante l’incontro; Mister Pellicori a fine partita si dirà soddisfatto della prestazione contro una squadra forte e ben organizzata, aggiungendo che i suoi ragazzi sono stati bravi a stringere i denti nei momenti di difficoltà, contenendo molto bene i loro attacchi e sfruttando le palle gol, quindi a suo parere la vittoria è più che meritata. Ha parlato anche di mercato dicendo che la squadra va bene come è stata costruita, si aspetta qualche ritocco per quanto riguarda gli Under, ma se arrivasse un giocatore di categoria superiore, in grado di fare la differenza mangerebbe volentieri questa ciliegina sulla torta.

Leggi anche:  Fiorentina-Inter: quella volta che....Borgonovo decide la gara a tempo scaduto
  •   
  •  
  •  
  •