Serie A, le partite della 4.a giornata: Juventus a caccia di risposte, Milan con il tabù Udinese

Pubblicato il autore: Marco Alessandri Segui

Un pomeriggio intenso in Serie A, con Juventus, Milan e Napoli in campo. Tanti gli spunti interessanti, dalla voglia di dimostrare di essere ancora i migliori dei bianconeri alla necessità di dare un senso ai tanti milioni spesi in estate dei rossoneri.
La giornata si apre al Mapei Stadium di Reggio Emilia, dove il Sassuolo ospita proprio la Juventus. Emiliani in difficoltà, con un solo punto raccolto nelle prime tre gare. Il nuovo corso Bucchi non è iniziato nel migliore dei modi, ma a Bergamo, nonostante la rimonta subita, si è visto qualcosa di diverso rispetto alle prime due partite.
Nerovrdi che si presentano con il 3-5-2, senza, però, Berardi.
Dall’altra parte una Juventus che ha l’obbligo di trovare non solo i tre punti, ma anche delle risposte dal punto di vista del gioco e della voglia. Dopo il 3 a 0 subito a Barcellona, Allegri si aspetta una reazione soprattutto da Higuain, apparso fin qui in grave ritardo di condizione.

Leggi anche:  Juventus, Allegri: “Dybala e Morata salteranno i match con Chelsea e Torino”

Alle 15, invece, scenderanno in campo Milan e Napoli, rispettivamente contro Udinese e Benevento. Rossoneri che, dopo il 4 a 1 di Roma, devono dimostrare di valere i tanti milioni spesi dalla società in estate. Di contro, invece, ci sarà il tabù Udinese, con i Friuliani capaci nella passata stagione di battere il Milan sia a San Siro che alla Dacia Arena.A Napoli torna un derby campano giocato in Serie A dopo quasi trent’anni. Dall’Avellino di allora, al Benevento di oggi. Napoli che viene dalla sfortunata trasferta di Donetsk in Champions League. Torna titolare Dries Mertens, mentre in regia dovrebbe giocare Jorginho. Negli ospiti, oltre a Costa, assente anche Ciciretti. Attesi oltre 50 mila spettatori.

A Ferrara, la Spal ospita il Cagliari in un match molto interessante. Padroni di casa con la coppia Paloschi-Borriello in avanti, sardi che propongono Sau e Pavoletti, con l’ex Napoli ancora a caccia del primo gol in rossoblu.
Chiude il turno delle 15 Torino-Sampdoria. Nei granata, Baselli dovrebbe farcela, mentre non saranno della partita Obi e Acquah. Davanti, assieme a Iago Falque e Belotti, confermato Niang. Sampdoria con Strinic a sinistra, mentre davanti è ballottaggio tra Caprari e Duvan Zapata. Chievo-Atalanta (ore 18) e Genoa-Lazio (20.45) chiudono la giornata.

  •   
  •  
  •  
  •