Milan, Suso non lascia ma raddoppia, anzi triplica

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui

Suso
Suso
, attaccante spagnolo del Milan, pronto a legarsi per altri tre anni ai colori rossoneri. Per lui un nuovo contratto  dal 2019 al 2022, con uno stipendio che dovrebbe aggirarsi sui 3 milioni di euro. Mirabelli e Fassone con questo rinnovo blindano uno dei punti fermi del nuovo Milan cinese. Quello vecchio, firmato a gennaio del 2015 quando arrivò dal Liverpool, era di quattro anni, con scadenza nel 2019 e stipendio di un milione di euro. Un bel salto di qualità per Suso che finalmente ha uno stipendio da top player.In estate lo spagnolo aveva ricevuto offerte anche da squadre importanti come il Tottenham e il Borussia Dortmund ma Mirabelli e Fassone le hanno respinte dichiarandolo incedibile.

Ora Montella ma soprattutto i tifosi rossoneri sperano che il giocatore possa tornare sui livelli della scorsa stagione. Per raggiungere la zona champions c’è bisogno anche del suo apporto. Dopo le prime tre partite di campionato Montella ha deciso di cambiare modulo e passare al 3-5-2. Contro l’Austria Vienna in Europa League il tecnico rossonero aveva giocato con Kalinic e Andre Silva in attacco mentre contro l’Udinese in campionato ha scelto di schierare dal primo minuto lo spagnolo Suso come secondo attaccante. La prestazione non è stata delle più esaltanti. Vedremo mercoledì contro la Spal se Montella darà ancora una volta fiducia a Suso magari provandolo al posto di Conti nei cinque di centrocampo o ancora una volta al fianco del croato Kalinic.

Leggi anche:  Lega Pro: il Mantova trova la prima vittoria in campionato ai danni del Piacenza

Ora il tormentone sul rinnovo del contratto è finito. Ora spetta a Montella trovargli la giusta posizione in campo. Suso sicuramente è uno dei punti fermi di questo nuovo Milan, ma i tifosi vogliono vedere all’opera anche i nuovi acquisti Calhanoglu e Andre Silva. Il turco qualche minuto in campionato l’ha giocato, partendo però sempre dalla panchina. Il portoghese invece ha giocato da titolare soltanto nel preliminare  e nella prima partita dei gironi di Europa League. Finora soltanto qualche minuto a Crotone nella prima giornata. Un pò poco per uno che fino all’arrivo di Bonucci era il giocatore più pagato del mercato estivo.

Bonaventura non è ancora al 100%. In attesa che Jack trovi la condizione, Montella potrebbe provare il turco Calhanoglu dal primo minuto nel turno infrasettimanale. Vedremo se il tecnico rossonero darà spazio a chi ha giocato meno in queste prime quattro giornate come ad esempio il portoghese Andre Silva che potrebbe essere affiancato a Kalinic in attacco. La partita contro la Spal è da vincere assolutamente per non perdere troppo terreno da Juve, Napoli e Inter. Ora il distacco dal terzetto di testa è di 3 punti.

Leggi anche:  Infortunio Dybala e Morata: gli aggiornamenti

Con un Suso che presto entrerà in condizione il Milan può raggiungere l’obiettivo di inizio stagione, il raggiungimento della zona champions con un piazzamento tra le prime quattro. Poi allo scudetto ci si può pensare dal prossimo anno, quando si spera il Milan possa comprare altri campioni. I tifosi rossoneri si augurano che il raggiungimento della zona Champions possa far arrivare finalmente anche un attaccante da 20/30 goal a stagione. Per attrarre un campione di una Big Europea è fondamentale partecipare alla Champions League.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,