Ventotto anni senza Gaetano Scirea

Pubblicato il autore: massimiliano granato Segui

Caro Gaetano,
Come ogni anno ci troviamo qui, quasi puntuali (perdonerai il ritardo) a parlare di te. Mi sento in forte debito, perché tendo a parlarne (o meglio, a scriverne), solo quando si tratta di ricordare il giorno in cui ci lasciasti, lontano da parenti, amici, ex compagni di squadra e persino lontano dalla tua patria. Dovrei anche ricordarmi del tuo compleanno e prometto che farò in modo di farlo. Questo calcio è cambiato tanto, troppo, in questi 28 anni, anche se l’interesse del pubblico non è mai calato, anzi. Forse tu saresti ancora a parlare alle trasmissioni, a spiegare pacatamente il tuo punto di vista, come quando eri in campo, come quando fuori dal campo ti concedevi ai giornalisti di ogni sorta. Saresti orgoglioso nel sapere che chi ti ama non è solo juventino, ma veste qualsiasi colori non solo del calcio, ma anche dello sport. E’ bene ricordare che tu non solo non prendesti mai un cartellino rosso, ma a volte faticavi ad andare duro sulle gambe del tuo diretto avversario. Una vita spesa sotto la Mole, senza dimenticare chi ti diede i natali: quell’Atalanta che ti vide crescere. Nonostante i successi, sia in bianconero che in nazionale, non sei mai parso appagato, sembrava tu non fossi mai contento: non ti bastava mai, ed ecco quel diploma magistrale per far contento anche e soprattutto la tua famiglia. A volte mi chiedo se saresti contento dei grandi successi della tua Juventus e se l’apprezzeresti: di certo saresti un ammiratore del modus operandi di Allegri e forse saresti critico per la scarsità di giocatori italiani, anche se la tua squadra ha ancora dei giocatori simbolo. Andresti ad abbracciare per primo Buffon, poi via via gli altri. Ma tu eri altro e mi piace pensare che tu avresti avuto parole di miele anche per giocatori ed allenatori di altre squadre: non un buonista ma un uomo leale. Grazie ancora Gaetano, e a presto.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  DIRETTA LIVE Foggia-Juve Stabia: cronaca e risultato in tempo reale
Tags: