Allenatore Milan, salgono le quotazioni di Gattuso per il dopo Montella

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
Gattuso Milan

Allenatore Milan, salgono le quotazioni di Gattuso

Per un Milan dei “grandi” che stenta in campionato ce n’è un altro, quello dei “ragazzi” che sta volando. La società rossonera, in questo inizio di stagione, sta ammirando due formazioni dal passo completamente differente: la prima squadra di Montella sempre più a fondo ed in difficoltà, che ha incassato 5 sconfitte in 11 giornate, e che vede allontanarsi in maniera forse decisiva la zona Champions League, la seconda, la Primavera allenata da Gattuso, che invece sta macinando successi, 4 nelle ultime 5 partite, e che sta facendo salire le quotazioni dell’ex centrocampista rossonero in caso di cambio allenatore Milan.
Il nome di Gattuso era stato fortemente caldeggiato prima della gara contro il Chievo, dopo il deludente pareggio casalingo contro il Genoa, come possibile sostituto di Montella: la vittoria in Veneto aveva ridato un po di tranquillità a Montella ma dopo la sconfitta contro la Juventus di sabato sera la posizione del tecnico napoletano è tornata a farsi molto delicata. La nuova “dead line ” adesso è stata fissata dalla società nella sfida di domenica contro il Sassuolo, match che sarà “anticipato” dall’impegno in Europa contro l’Aek Atene: l’allenatore Milan non potrà sbagliare queste due partite, fondamentali per il cammino in Europa League ed in campionato per i rossoneri.
In caso di nuovi scivoloni sembra aver ripreso quota proprio il nome di Gattuso come possibile sostituto di Vincenzo Montella. Ieri l’amministratore delegato del Milan Marco Fassone, insieme al numero due della società rossonera Han Li, ha seguito la partita della Primavera contro la Sampdoria ed al termine del match si è intrattenuto a parlare con Gattuso. Le belle e convincenti prestazioni della formazione allenata da Gattuso sembra abbiano fatto “effetto” sulla proprietà rossonera che , secondo la Gazzetta dello Sport, starebbe pensando proprio all’ex centrocampista rossonero in caso di esonero di Montella. I precedenti degli ultimi anni di tecnici della Primavera promossi in prima squadra non sono molto positivi, da Inzaghi a Brocchi, ma il carisma ed il temperamento di Gattuso potrebbero avere un effetto positivo su una squadra apparsa smarrita ed ancora in cerca di una propria identità. L’unico dubbio rimane il ruolo da affibbiare a Gattuso in caso di esonero di Montella: semplice traghettatore in attesa di Conte o tecnico con carta bianca, libero di giocarsi le proprie possibilità di essere confermato anche per più stagioni sulla panchina rossonera? Forse anche a causa di questo dubbio la società milanista sta prendendo tempo prima di decidere il da farsi sul futuro di Montella.

Leggi anche:  Super League svizzera: San Gallo-Lugano 0-1
  •   
  •  
  •  
  •