Ancelotti, la Cina nel suo futuro: sembra fatta per il suo approdo al Guangzhou

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui


Nessuno stop, nessuna pausa di “riflessione” per Carlo Ancelotti. Dopo l’esonero di fine settembre dal Bayern Monaco il tecnico italiano aveva annunciato di volersi prendere una pausa ma oggi dalla Cina è arrivata una notizia clamorosa: Ancelotti sarebbe pronto ad iniziare una nuova avventura alla guida del Guangzhou Evergrande.

Per Ancelotti stare lontano dal campo è molto difficile e dopo l’esonero dal Bayern Monaco, in effetti, pochi avevano creduto alle sue dichiarazioni. L’annunciato periodo di riposo che Ancelotti aveva dichiarato di volersi prendere almeno fino al prossimo giugno difficilmente diventerà realtà. Dalla Cina oggi, infatti, è arrivata l’indiscrezione secondo la quale il tecnico di Reggiolo sarebbe pronto ad accettare l’eredità di Luis Scolari alla guida del Guangzhou Evergrande, club che già in passato è stato allenato da altri due allenatori italiani, Lippi e Cannavaro.

Leggi anche:  "È stata tua la colpa". Grazie Papu Gomez, ma l'Atalanta viene prima di tutto

Ancelotti in Cina ? Le rivelazioni del Nanfang Daily

A riportare la notizia dell’imminente accordo tra Ancelotti ed il Guangzhou Evergrande è stato il Nanfang Daily. Secondo l’organo di informazione cinese sarebbe ormai ai dettagli l’accordo tra il tecnico italiano ed il club cinese guidato attualmente dal brasiliano Scolari. “L’Evergrande annuncerà immediatamente il nome del nuovo allenatore al termine di questa stagione. I giocatori avranno una pausa di una sola settimana e poi torneranno al lavoro. Se non succederà nulla di inaspettato il nuovo allenatore sarà il veterano italiano Carlo Ancelotti  la cui nomina sarà vantaggiosa in maniera tale da avere un contatto diretto tra il club e la nazionale cinese, allenata da Marcello Lippi”.

Con grande probabilità, Ancelotti raccoglierà l’eredità di Luiz Felipe Scolari,  il tecnico brasiliano che nelle ultime tre stagioni ha sempre vinto il campionato cinese, ha conquistato una coppa e due supercoppe di Cina, oltre alla Champions League asiatica nel 2015.  Con il possibile passaggio di Ancelotti al Guangzhou crollano anche le speranze dei tifosi milanisti di rivedere il tecnico sulla panchina rossonera la prossima stagione in caso di addio di Vincenzo Montella.

  •   
  •  
  •  
  •