Antonio Cassano: “La Juve? Mai andata a genio”

Pubblicato il autore: trivano Segui

Antonio Cassano, ospite su canale 5 a ‘Chi ha incastrato Peter Pan?’, risponde alle domande dei piccoli protagonisti della trasmissione televisiva condotta da Paolo Bonolis. Il ‘Talento di Bari vecchia conosciuto per il suo carattere esplosivo parla, senza peli sulla lingua, con i bambini ‘giornalisti’  della sua carriera e delle scelte che lo hanno portato ad essere tanto amato e allo stesso tempo detestato dal mondo del calcio. ” Non ho smesso di giocare, voglio andare in una squadra che mi fa felice” esordisce  Cassano, ” di che squadra sei tu?”, chiede il fantasista a un bambino, ” Milan? Ho giocato anche li. Digli a mamma e papà che io sono stato fondamentale per l’ultimo scudetto che avete vinto”.

“Il gol più bello? L’ho fatto alla mia squadra del cuore”

Il fantasista pugliese non si sottrae alle domande anzi ci mette del suo per renderele ancora più interessanti, “Il gol più bello? L’ho fatto alla mia squadra del cuore, l’Inter. Sono stato felice perchè poi sono diventato bello, ricco, e famoso”, continua Fantantonio con sarcasmo, ” E poi tutti quelli segnati alla Juve, quelli sono tutti belli”.

Leggi anche:  Napoli, Petagna recuperato, ancora problemi per Mertens

L’addio alla roma

Antonio Cassano, incalzato dai più piccoli, risponde con sincerità alle domande: “Dovete sapere che anche se sei brutto e giochi a pallone diventi bello. Diventi bello perchè sei ricco e famoso ed è per questo che le belle donne stanno sempre con i calciatori e poi se li sposano”, dice sorridendo, “Mia moglie non è contenta che al momento non gioco, sto a casa tutto il giorno a far nulla, e io sono pesante, guardo pertite di calcio tutto il giorno, in qualsiasi momento sto li a parlare di calcio”. I bambini gli chiedono il motivo perchè Fantantonio sia andato via dalla Roma: ” Ecco qua, perchè sono andato via? Il motivo è semplice, non sono rimasto a Roma perchè mi aveva chiamato la squadra di calcio più importante al mondo, il Real Madrid”.

Leggi anche:  Cagliari-Milan 0-2, tanti episodi dubbi: rigore Milan e Sottil ne chiede uno. Ecco la Moviola

Cassano ‘anti-Juve’ e i Mister

Che antonio Cassano sia un anti-juventino doc è risaputo, ma lui ci tiene a farlo sapere anche ai più piccoli: “La Juve? Proprio non mi va a genio, prbabilmente perchè vince tanto, non lo so. L’ho rifiutata per ben tre volte, li sono tutti inquadrati e io invece sono un po’…”,  e ride, ” ma va bene così, io sono interista e  fare gol alla Juventus mi porta grande soddisfazione”. I bambini protagonisti di ‘Chi ha incastrato Peter Pan?’ gli chiedono se ha mai litigato con gli allenatori: “Con tutti!”, e scoppia in una risata guardandosi in faccia con Paolo Bonolis, ” Purtroppo ho sempre litigato con gli allenatori, loro hanno un compito difficile, devono scegliere chi mandare in campo e io voglio sempre giocare forse è per questo e poi io faccio le ‘cassanate’. L’unico  è Eugenio Fascetti, per me è come un papà, gli sarò per sempre grato”.

Leggi anche:  Finale di Supercoppa Italiana, è la quarta sfida tra Juventus e Napoli

Gli amici e i compagni più forti

” Ho avuto la fortuna di giocare con calciatori fortissimi come  Zidane e Ronaldo, ma quello con cui mi sono divertito di più è il mio grande amico Francesco Totti”. L’idolo di Fantantonio, però, è un altro calciatore: “Messi, io lo amo, è immenso una roba stratosferica, il più grande al mondo, più forte di Maradona, si per me Lionel Messi è più forte di Diego Armando Maradona”.

  •   
  •  
  •  
  •