Audio Lotito sul caso Anna Frank: “Famo sta sceneggiata”

Pubblicato il autore: trivano Segui

lotito: famo sta sceneggiata

La bufera sul caso Anna Frank non si placa dopo il ritrovamento di scritte antisemite e di adesivi, che ritraevano la giovane martire con la maglia della Roma, lasciate dai tifosi della lazio durante la partita di domenica contro il Cagliari.  Il mondo del calcio e non solo hanno condannato il gesto, oltre personaggi dello sport e dello spettacolo anche il mondo politico ha fatto sentire la sua voce si è espresso anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella: ” Un gesto disumano”. E intanto sparisce la corona di fiori e spunta l’ audio di Lotito: “Famo sta Sceneggiata”.

Ieri il presidente della SS Lazio, Claudio Lotito, si è recato alla Sinagoga di Roma per cercare di placare le   tensioni tra la comunità ebraica e la tifoseria biancoceleste. Lotito ha posto davanti il tempio ebraico una corona di fiori in memoria delle vittime della shoah. L’assenza di rappresentanti della comunità ebraica, la scusa era che non fossero stati avvertiti in tempo della visita, ha fatto storcere il naso a Lotito che ai microfoni si era detto rammaricato della mancata partecipazione. La procura di Roma ha fatto sapere che verrà aperta un’indagine in merito all’accaduto.

Leggi anche:  Fiorentina, 6 riflessioni in un mercato estivo

Fin qui sembra tutto risolto, le scuse della società laziale sembrano aver momentaneamente placato gli animi, momentaneamente infatti, questa mattina la corona ornata con i colori biancocelesti, che Lotito aveva posto davanti al tempio, è sparita per essere poi ritrovata nel fiume Tevere. Secondo indiscrezioni, come riporta Corriere.it, il gesto sarebbe opera di alcuni ragazzi della comunità ebraica che si sarebbero sentiti offesi.

Lotito “Famo sta sceneggiata”, l’audio incriminato

Questa mattina Il Messaggero ha pubblicato delle frasi che il presidenta Lotito avrebbe detto durante il volo Milano Roma di lunedì sera.
Le parole carpite da alcuni passeggeri sembrerebbero alimentare ancora le polemiche, che per molti stavano per entrare nel dimenticatoio della routine quotidiana.
Il presidente è stato ascoltato da diversi passeggeri mentre parlava con il suo staff : ” Il Rabbino capo sta a New York, e il vice? C’è sta?”, mentre parlava con i suoi collaboratori, “Non valgono un c….. questi, hai capito come stamo?“, ma la frase che più fa riflettere è: “Famo sta sceneggiata“.

Leggi anche:  Supercoppa Italiana, probabili formazioni Juventus-Napoli: ecco le scelte di Pirlo e Gattuso

Immediata la smentita di Claudio Lotito ai giornalisti dell’Ansa: ” Non ho mai detto quelle parole” ha detto Lotito. Il presidente tenta di provare la sua innocenza portando il parlamentare del Pd Dario Ginefra come testimone.
Ginefra che era seduto al fianco di Lotito nel volo Milano Roma, rivela quanto segue: “Quando siamo atterrati, Lotito, cercava di mettersi in contatto con i suoi collaboratori nella capitale per cercare di capire chi fosse intervenuto, della comunità ebraica, alla consegna della corona, questo posso confermarlo. Famo sta sceneggiata, questo no, non l’ho sentita. Non sto qui a difendere il presidente, è quanto più lontano da me sia dal punto di vista politico sia da quello sportivo, però quello che è giusto è giusto. Lotito cercava di dare una risposta all’idiozia commessa dai tifosi domenica, non credo che il presidente voglia banalizzare il gesto.”
Tra l’altro conclude Ginefra: “Non sopporto quel falso perbenismo che giudica persone come lotito, la sua spontanetà e genuinità, contestata da persone che poi hanno rapporti con mafiosi nelle curve, Non credo a questa doppia lettura dello sport.”

  •   
  •  
  •  
  •