Caos in Polonia: giocatori del Legia Varsavia picchiati brutalmente dai tifosi dopo la partita

Pubblicato il autore: Stefano Scibilia Segui


Quello che è successo oggi in Polonia è stato incredibile, una di quelle classiche cose che non vorremmo mai  vedere nel mondo del calcio, poiché come riportato dal quotidiano polacco Przegladsport, i giocatori del Legia Varsavia dopo la sconfitta con i rivali storici del Lech Poznan, sono stati aggrediti mentre si trovavano sul pullman nel post gara.

Un episodio davvero raccapricciante che ha dell’incredibile, poiché secondo diverse ricostruzioni, una cinquantina di tifosi del Legia Varsavia hanno costretto i giocatori a scendere dal pullman e li hanno selvaggiamente schiaffeggiati e picchiati. Ad andarci di mezzo è stato anche lo staff della squadra, che ha dovuto subire le conseguenze della sconfitta.

Chiaramente tutto ciò risulta essere scandaloso, poiché nei pressi del pullman del Legia Varsavia non c’era nemmeno un agente della polizia che potesse chiamare rinforzi per placare la situazione. La sicurezza ha lasciato i giocatori in balia dei tifosi, che hanno compiuto un gesto davvero sgradevole nei confronti di coloro che dovrebbero essere i loro idoli sia in campo che fuori e sopratutto anche dopo una sconfitta. Purtroppo questi sono esempi che rendono un gioco così bello come il calcio sempre più pericoloso, poiché un vero tifoso fedele alla sua maglia e ai suoi colori non ha nessun diritto di compiere un gesto del genere, poiché i veri sportivi dovrebbero apprezzare la loro squadra anche nei momenti di difficoltà.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Davide Nicola, la nuova salvezza passa per Torino
Tags: