Champions League: come i Blues vedono i Giallorossi

Pubblicato il autore: trivano Segui

Londra, frenetica metropoli, città dai mille volti, multietnica e grandissima anzi gigantesca, tanto da vantare ben diciassette club di calcio professionistici di cui sei nella massima serie, ma noi ne interessa uno solo al momento, il Chelsea . E mentre a nord di Londra tutte le attenzioni sono rivolte allo scontro tra Real Madrid e Tottenham, a ovest della capitale britannica gli sguardi sono tutti per Chelsea – Roma. Centinaia di giornalisti si aggirano in queste ore davanti a Stamford Bridge, tra questi ci sono i corrispondenti di asroma.com che hanno incontrato Liam Twomey di ESPN. Twomey che segue i Blues ha scambiato quattro chiacchiere con i colleghi italiani. E allora ecco come i Blues vedono i Giallorossi, quanto segue è un resoconto dll’intervista dei giornalisti di asroma.com.

La Roma vista dall’avversario

Quali sono gli obiettivi di questa stagione e cosa è cambiato?
“Non è cambiato nulla o quasi, è andato via Diego costa ed è arrivato Alvaro Morata, l’approccio è simile a quello della scorsa stagione e morata sarà chiamato a dialogare con gli altri attaccanti che si muovono attorno a lui. La scorsa stagione molte squadre hanno faticato contro l’ assetto tattico del Chelsea e anche quest’ anno non è semplice affrontare i Blues. credo che il vero obiettivo di Antonio Conte e quindi del club sia la Champions League, è un pensiero ricorrente della società, anche peima del 2012, è sempre stato il premio più ambito, e credo che lo sia anche per Conte, che ne dovrà sollevare almeno una nella sua carriera da allenatore”.

Leggi anche:  Juventus - Napoli 2-0 le Pagelle: Cuadrado dominante, Ronaldo da record. Insigne stecca

Chi scenderà in campo e che modulo userà Conte?
” Morata ha svolto un duro in settimana, e credo che Conte lo schiererà al fianco di Hazard e uno tra William e Perdo, fin dal primo minuto. Sono quasi sicuro che i Blues scenderanno in campo con un 3-4-3, visto che giocano in casa, quindi non dovrebbero esserci dubbi sulla formazione, in difesa ci sarà Luiz, Azpilicueta e Gary Cahill davanti a Courtois, ci sarebbe anche Rudiger ma ancora non è al top e non ha trovato una collocazione precisa della difesa del Chelsea. Poi a centro campo potrebbe schierare Zappacosta al posto dell’ infortunato Moses, Alonso, Fabregas e Bakayoko, anche se l’assenza più pesante è senza dubbio N’Golo Kante”.

Secondo te chi dovrà temere la Roma?
Direi Alvaro morata, segna molto, si è inserito in tempi brevissimi le sue caratteristiche sono diventate quasi fondamentali per il gioco sviluppato dal Chelsea, anche se molto dipenderà dalla prestazione di Hazard, lui è uno di quelli che quando si accende non lo fermi più, come nella gara contro l’ Atletico Madrid, è stato straordinario, e la Roma dovra fare i conti con un fuori classe incredibile, d’ altro canto se gioca come contro il Crystal Palace…” (pessima gara per il belga, da dimenticare).

Leggi anche:  Insigne cerca il 100° gol in azzurro ma sbaglia quello più importante

Chi porteresti via dalla Roma?
“Se non ci fosse Morata prenderei Dzeko, credo stia vivendo uno straordinario periodo della sua carriera, segna tantissimo, ma credo che ad Antonio Conte interesserebbe di più Alessandro Florenzi, la sua capacità di giocare in maniera disinvolta in più ruoli, piaccia molto al tecnico pugliese. Poi ovviamente c’è Nainggolan, che la scorsa estate c’è stato un interessamento del club”.
Twomey conclude si congeda con una piccola riflessione: ” La Roma è una squadra pericolosa ed esperta, Eusebio Di Francesco è un allenatore dalle idee chiare, ma conte non sottovaluta mai l’ avversario, farà in modo che la squadra cavalchi l’ onda in Europa, reagirà alle due sconfitte rimediate in Premier”.

  •   
  •  
  •  
  •