Chelsea-Roma: rientrano Morata e Strootman. Assenti Kantè, Moses e Pellegrini

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


Chelsea-Roma è una delle sfide più interessanti della terza giornata della della fase a giorni di Champions League, in programma tra martedì 17 e mercoledì 18 ottobre. Le due squadre si presentano al match dopo un deludente weekend di campionato. Il Chelsea è stato battuto in trasferta dall’ultima classificata in Premier League, il Crystal Palace (2-1). La Roma ha perso la difficile sfida contro il Napoli all’Olimpico (0-1). Quella dello Stamford Bridge sarà una gara fondamentale per gli equilibri del girone che vede il Chelsea in testa con 6 punti, seguito dai giallorossi a 4 e dall’Atletico Madrid a 1.

L’allenatore della Roma, Eusebio Di Francesco, ma anche quello dei Blues, Antonio Conte, dovranno fare i conti con i numerosi assenti. Sabato sera, durante la sfida contro il Napoli, si è infortunato Manolas. Il difensore romanista ha riportato, stando a una prima diagnosi, un problema all’adduttore sinistro. Se l’infortunio sarà confermato starà fermo per un paio di settimane. Di Francesco non dovrebbe avere a disposizione nemmeno Pellegrini. Il giocatore, rientrato da poco in gruppo, sabato sera è uscito dal campo con la borsa del ghiaccio sul polpaccio. Da valutare ancora il problema per l’ex Sassuolo, in dubbio per la trasferta londinese.
La buona notizia per Di Francesco è il rientro di Strootman. Il giocatore si è allenato con il gruppo  domenica mattina a Trigoria e dovrebbe riprendere il suo posto in mediana contro il Chelsea.

Per quanto riguarda Antonio Conte, l’ex allenatore della Nazionale italiana è alle prese con un’emergenza infortuni che perdura da settimane. Al termine della sfida con il Crystal Palace, Conte ha dichiarato a riguardo: “Siamo in piena emergenza infortuni. Abbiamo a disposizione soltanto due centrocampisti, dobbiamo cercare delle soluzioni. Morata è quasi del tutto recuperato, spero di poterlo avere a disposizione già dalla prossima partita contro la Roma”. Impossibile, invece, il rientro di Kanté: “È stata una grande e grave perdita per noi. Purtroppo ha un brutto problema muscolare, si faranno altri esami nei prossimi giorni per valutare la situazione. Giocatori con le sue speciali caratteristiche non ne abbiamo, speriamo, di conseguenza, di averlo a più presto in campo”. L’allenatore probabilmente non potrà contare neanche su Moses, alle prese anch’egli con un problema muscolare.

 

  •   
  •  
  •  
  •