Cile, le pesanti accuse di Sampaoli a Vidal: “Beve troppo, deve andare da uno specialista”

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui

Sampaoli ha attaccato Vidal e i suoi compagni di nazionale dopo la mancata qualificazione del Cile al Mondiale

Il ct dell’Argentina, ex tecnico della nazionale cilena, Jorge Sampaoli ha accusato pesantemente i giocatori della Roja di comportamenti non proprio da professionisti. In particolare l’allenatore dell’Albiceleste ha parlato di Vidal e di qualche suo compagno per i comportamenti fuori dal campo che si ripercuotono sul terreno di gioco. Per quanto riguarda l’ex juventino, attualmente in forza al Bayern Monaco, ha dichiarato a Las Ultima Noticial: “Vidal dovrebbe andare da un medico specialista. Gli piace bere e non si controlla. In aereo verso Lima mi ha chiesto di poter bere una birra, ma poi era whisky nonostante io avessi detto di non bere nulla”. Le rivelazioni di Sampaoli appaiono molto gravi nei confronti di un giocatore che è considerato un top player e che il suo club e l’ormai suo ex allenatore Ancelotti hanno fatto di tutto questa estate per trattenerlo. Ma Sampaoli ne ha anche per altri calciatori della nazionale cilena: “Eduardo Vargas ogni volta che lo vedo arrivare in Cile è sempre peggio”. L’Attaccante è una ex conoscenza del calcio italiano, ha militato nel Napoli in cui era arrivato come un grande promessa ed è finito ai margini della squadra per un rendimento non proprio brillante, per poi essere ceduto all’Hoffenheim in Bundesliga e adesso milita nel UANL Tigres, squadra messicana.
Un’altra conoscenza del calcio italiano è finito nel mirino del ct dell’Argentina, si tratta di Mauricio Pinilla, attaccante che è tornato al Genoa lo scorso campionato, dopo aver giocato anche con Atalanta, Cagliari, Palermo e Chievo Verona e attualmente è tornato nell’Universidad de Chile da dove era partito: “Quando penso a Pinilla penso alle feste”, questo è il pensiero di Jorge Sampaoli su di lui, anche se ha parlato di altre due conoscenze del calcio nostrano come Sanchez e Medel, per i quali ha avuti giudizi più positivi: “Alexis Sanchez sta sempre con le cuffie e ascolta la musica rimanendo sempre in disparte. A Medel invece piace divertirsi, anche se non beve più”.
Queste dichiarazioni arrivano dopo la disfatta del Cile contro il Brasile, già qualificato, che ha chiuso le porte del Mondiale 2018 in Russia ai Vidal e compagni, quando in molti davano proprio l’Argentina per spacciata, ma guidata da Leo Messi è riuscita ad ottenere il pass per la fase finale. Ma Sampaoli conferma solo ciò che aveva affermato già qualcun altro, infatti la moglie di Claudio Bravo, portiere del Cile, all’indomani del sconfitta contro i verdeoro di Neymar e Gabriel Jesus, aveva scritto un post al veleno sui social accusando, senza citare i colpevoli, alcuni giocatori di poco professionalità: “Quando si indossa la maglia della Nazionale bisogna essere professionisti – ha attaccato – invece io so che molti di loro facevano festini e si presentavano ubriachi agli allenamenti”.
Adesso spetterà ai giocatori in questione, Arturo Vidal in particolare, chiarire la situazione e difendersi dalle accuse mosse dal loro ex ct e dalla coniuge dell’estremo difensore cileno.

Leggi anche:  Zazzaroni sulla Supercoppa: "Avrei voluto cambiare canale"
  •   
  •  
  •  
  •