Crisi Milan: le peggiori partenze dei rossoneri dopo 8 giornate

Pubblicato il autore: Federico Burzotta Segui

Crisi Milan
Vincenzo Montella è sempre più in bilico. D’altronde la crisi in casa Milan si sta facendo sempre più profonda. I rossoneri non vincono in campionato da un mese esatto (20 settembre) quando sconfissero 2-0 la Spal a “San Siro”. In generale l’ultimo successo dei Diavoli risale all’incontro di Europa League con il Rijeka, quando Cutrone al 94′ salvò i suoi compagni che si erano fatti rimontare due gol dai croati nei minuti finali.

Il Milan dunque è chiamato a battere il Genoa nel prossimo turno di Serie A per risollevarsi dopo le tre sconfitte consecutive rimediate con SampdoriaRoma ed Inter. La squadra di Montella ha quattro punti in meno in classifica rispetto allo stesso periodo del passato campionato quando ne aveva 16. E quella di quest’anno è una delle peggiori partenze dei rossoneri negli ultimi vent’anni.

Crisi Milan: le peggiori partenze in Serie A

CRISI MILAN – Il Milan non iniziava così male in campionato da cinque stagioni, allora Allegri era alla sua terza stagione sulla panchina rossonera e raccolse 7 punti in 8 giornate. La rosa pagava l’addio in blocco dei senatori storici e inoltre era stata smembrata durante il calciomercato estivo dalle cessioni di Ibrahimovic Thiago Silva. Eppure quella squadra seppe rialzare la testa grazie all’esplosione di El Shaarawy nel girone d’andata (14 gol) e all’acquisto di Balotelli nella sessione invernale, che consentirono al Milan di chiudere al terzo posto.

Leggi anche:  Insigne cerca il 100° gol in azzurro ma sbaglia quello più importante

Prendendo in esame le prime otto giornate di campionato degli ultimi vent’anni peggio di quest’avvio ci sono riusciti: Mihajlovic nel 2015/16 e Ancelotti nel 2007/08 con 10 punti e Capello nel 1997/98 con 11 punti. A fine stagione il Milan si classificò rispettivamente: 7º (fuori dall’Europa), 5º (fuori dalla Champions League dopo 6 partecipazioni consecutive) e 10º. Il peggior piazzamento in Serie A dei rossoneri rimane l’11º posto del campionato 1996/97: a Tabarez fu fatale la sconfitta contro il Piacenza nell’undicesima giornata, ma il ritorno di Sacchi non riuscì a cambiare la rotta di quella stagione.

Negli anni in cui il Milan ha vinto lo scudetto dopo otto giornate la situazione era: 20 punti nell’anno della vittoria di Ancelotti, 17 nell’anno di Allegri e 14 nel 1998/99 con Zaccheroni in panchina. Quest’ultimo dato è abbastanza in linea con quello di oggi di Montella ma allora il distacco dalla vetta era soltanto di 5 punti al fronte dei -12 di distanza dal Napoli.

Leggi anche:  Ilicic, 100 presenze con l'Atalanta. Le sue lezioni hanno scritto la storia

CLASSIFICA MILAN DOPO 8 GIORNATE CAMPIONATO PER CAMPIONATO:

1996/97: All.: Tabarez poi Sacchi: 13 punti (pos. finale: 11º)
1997/98: All.: Capello: 11 punti (pos. finale: 10º)
1998/99: All.: Zaccheroni: 14 punti (pos. finale: 1º)
1999/00: All.: Zaccheroni: 14 punti (pos. finale: 3º)
2000/01: All. Zaccheroni poi Tassotti/Maldini: 12 punti (pos. finale: 6º)
2001/02: All.: Terim poi Ancelotti: 15 punti (pos. finale: 4º)
2002/03: All.: Ancelotti: 19 punti (pos. finale: 3º)
2003/04: All.: Ancelotti: 20 punti (pos. finale: 1º)
2004/05: All.: Ancelotti: 17 punti (pos. finale: 2º)
2005/06: All.: Ancelotti: 19 punti (pos. finale: 2º poi 3º)
2006/07: All.: Ancelotti: 15 punti (pos. finale: 4º)
2007/08: All.: Ancelotti: 10 punti (pos. finale: 5º)
2008/09: All.: Ancelotti: 16 punti (pos. finale: 3º)
2009/10: All.: Leonardo: 12 punti (pos. finale 3º)
2010/11: All.: Allegri: 17 punti (pos. finale: 1º)
2011/12: All.: Allegri: 14 punti (pos. finale: 2º)
2012/13: 
All.: Allegri: 7 punti (pos. finale: 3º)
2013/14: All.: Allegri poi Seedorf: 11 punti (pos. finale: 8º)
2014/15: All.: Inzaghi: 15 punti (pos. finale: 10º)
2015/16: All.: Mihajlovic poi Brocchi: 10 punti (pos. finale: 7º)
2016/17: All.: Montella: 16 punti (pos. finale: 6º)
2017/18: All.. Montella: 12 punti (pos. finale: ?)

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: