Genio Brozovic: Spalletti lo investe trequartista

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

problema trequartista interFinalmente sembra essere risolto il problema trequartista Inter, con una soluzione in casa,  si tratta del genio Brozovic, ex centrocampista offensivo della Dinamo Zagabria e pupillo di Roberto Mancini, tecnico che lo ha voluto fortemente all’Inter e con il quale ha guidato la squadra al quarto posto in campionato. Purtroppo con De Boer e ancora peggio con Pioli il buon Marcelo non ha goduto di grande considerazione, e specialmente con l’attuale tecnico della Fiorentina si era paventata una sua cessione per motivi di bilancio, cosa che proprio non sarebbe stata necessaria se si fossero evitati i due disastrosi acquisti di Joao Mario e di Gabigol, uno pagato 40 milioni e praticamente mai affermato in maglio nerazzurra, tanto che il buon Marcelo è stato richiamato in causa, e il secondo vera e propria meteora delle Olimpiadi di Rio, praticamente scomparso dopo la medaglia d’oro. Fortunatamente il genio di Brozovic è stato immediatamente notato da Spalletti, che ha deciso di trattenerlo a Milano e addirittura di affidargli il ruolo tanto ambito di trequartista al posto proprio dello pseudo campione Joao Mario, che forse prima di compromettersi troppo dovrebbe trovare una società che possa rivalorizzarlo come ai tempi degli europei di calcio magnificamente vinti dal suo Portogallo.

Leggi anche:  Gol più veloci della storia Serie A, Lozano agguanta il podio: ma comanda Leao

Genio Brozovic: veramente rilevante il genio del giocatore croato, che non è la prima volta che tira fuori le castagne dal fuoco per l’Inter, un po come faceva il buon Alvaro Recoba, pupillo dell’ex presidente nerazzurro Massimo Moratti, e che a San Siro manca molto, proprio perché il suo genio e la sua sregolatezza riuscivano a cambiare le sorti di una partita. Con il fantasista croato si possono rivivere, anche se per ora in maniera minore, le stesse magie de il Chino, sia con gli inserimenti e le accellerazioni, e che con i tiri da fuori e le punizioni, tutte cose che possono cambiare le sorti di una partita. Per questa ragione, dopo vari tentativi, Luciano Spalletti ha scelto Brozovic per il ruolo di rifinitore, ruolo che gli calza a pennello vista la sintonia in attacco con Perisic e Candreva, e vista la sua velocità di pensiero, cosa essenziale per chi gioca sulla trequarti.

  •   
  •  
  •  
  •