Giovedì torna l’Europa League, Montella obbligato a vincere ?

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Conclusa l’11.a giornata di campionato con il posticipo del Bentegodi che ha visto ancora una vittoria convincente dei cugini nerazzurri contro il Verona, Montella sarà gia’ concentrato sull’impegno fondamentale di giovedì in Europa League.
Fondamentale l’impegno in Europa League non tanto per una situazione di classifica che comunque sorride ai rossoneri, ma per ritrovare il gusto della vittoria che quest’anno sta arrivando in maniera altalenante. Il Milan ,regina del mercato in estate,  non avrebbe certo immaginato di trovarsi gia’ a Novembre in una situazione così delicata , nessuno avrebbe pensato che l’asso nella manica calato dai dirigenti rossoneri, l’acquisto di Bonucci, si sarebbe rivelato non all’altezza delle aspettative. Non si mettono chiaramente in discussione le qualità di uno dei difensori più forti al mondo, semplicemente i risultati non sono stati al momento così soddisfacenti come del resto quelli dell’intera squadra.
L’impegno di giovedì vedrà Montella affrontare l’insidiosa trasferta greca di Atene contro l’ AEK dopo che la partita contro gli ellenici a San Siro si era conclusa con un deludente 0-0. 
Vediamo la situazione di classifica dei rossoneri nel gruppo D. Primo il Milan con 7 punti, AEK secondo con 5, Rijeka terzo con 3 punti, Austria Vienna ultimo a un punto.
Importante la sfida di giovedì per il Milan che quindi decidera’ chi manterrà il primato del girone e se la panchina potrà considerarsi al sicuro.
Situazione d’umore completamente diversa per la Lazio di Inzaghi che continua a vincere, sonora l’ultima vittoria in campionato contro il Benevento, ci si presenta quindi in Europa ancora più carichi visto e considerato anche il primato nel girone a punteggio pieno con nove punti.
Di scena all’Olimpico Lazio-Nizza, vedremo se i francesi riusciranno a mettere in difficolta’ l’undici laziale dopo la sconfitta subita in casa due settimane fa per 1-3. Non dovrebbero  esserci difficolta’per i biancocelesti se giocheranno come  fatto vedere nelle ultime partite.
Vediamo la situazione del girone K, Lazio come dicevamo prima con nove punti, Nizza secondo a sei punti, Vitesse e Zulte Waregem appaiate a un punto. 
La sfida dell’Olimpico decreterà quindi una fuga della Lazio o un riavvicinamento alla testa del girone per Balotelli e compagni.
Benissimo l’Atalanta in Europa League, forse la vera sorpresa del torneo fino a questo momento, i ragazzi di Gasperini incontreranno l’Apollon Limassol in trasferta. Diamo un’occhiata al girone E, i bergamaschi  primi con sette punti, Lione secondo con cinque punti, Apollon terzo a due ed Everton, la delusione vera fino a questo momento ad un solo punto. 
Importante vincere per i nerazzurri perché questo sogno continui , al match i bergamaschi si presentano pero’ dopo lo stop in campionato contro l’Udinese. Un passo in avanti per l’undici di Gasperini dev’essere quello di saper gestire le due competizioni contemporaneamente senza che i buoni risultati in Europa siano compensati da risultati meno brillanti in campionato. Facile a dirsi, meno a farsi soprattutto per una squadra non abituata a giocare su più fronti. Gli osservatori del settore si stanno pero’ abituando bene quando si tratta di Atalanta, ecco perché ci si aspetta tanto dai ragazzi di Gasperini.
Giovedì sapremo dunque se saranno gioie o dolori quelle che ci regaleranno le tre italiane.

Leggi anche:  Roma, la Coppa Italia per ripartire
  •   
  •  
  •  
  •