Giudice Sportivo Serie A, stangata Bonucci, graziato Mandzukic, ammende salate per Napoli e Inter

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

Giudice Sportivo Serie A, stangata Bonucci, graziato Mandzukic

Il Giudice Sportivo della Serie A ha usato la mano pesante nei confronti di Leonardo Bonucci. Il difensore del Milan, che al 24′ del primo tempo aveva colpito con una gomitata il terzino del GenoaAleandro Rosi, procurandogli una vistosa ferita, è stato squalificato per due giornate effettive di gara. Il comportamento, qualificato dal Giudice come condotta gravemente antisportiva, ha ricevuto il giusto trattamento, alla luce del disposto normativo di cui all’art. 19 n. 4 lettera a) del Codice di Giustizia Sportiva, che applica la sanzione della squalifica per due giornate per questo genere di infrazioni.
Graziato l’attaccante juventino Mario Mandzukic, al quale è stata comminata la squalifica per una giornata effettiva di gara, per la doppia ammonizione ricevuta nel corso di Udinese-Juventus, la prima per comportamento scorretto nei confronti di un avversario, la seconda per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara. In pratica il Giudice Sportivo non ha potuto fare altrimenti, dal momento che il direttore di gara dell’incontro, il sig. Daniele Doveri della sezione di Roma 1, aveva notificato al calciatore croato il doppio cartellino giallo, laddove, specie nella seconda infrazione, avrebbe potuto benissimo estrarre il rosso per l’ingiuria rivoltagli da quest’ultimo. Sempre il Codice di Giustizia Sportiva, all’art. 19 n. 10 sancisce che “al calciatore espulso dal campo […] è automaticamente applicata la sanzione minima della squalifica per una gara […], salvo che questi ritengano di dover infliggere una sanzione più grave“. Alla luce delle argomentazioni riportate nel referto, il Giudice Sportivo ha dovuto giocoforza comminare questo tipo di squalifica.
Squalificati per una giornata effettiva di gara i calciatori Cassata del Sassuolo per “essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco“, Gonzalez Castro del Bologna per “doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario” e Zuculini dell’Hellas Verona per “doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario“.
Ammenda salata per il Napoli di 15.000,00 euro perché i propri sostenitori, nel corso del big match casalingo contro l’Inter di sabato sera, avevano “lanciato diversi petardi in direzione del settore occupato dai sostenitori della squadra avversaria“. Il Giudice Sportivo ha evidenziato come la sanzione è stata attenuata perché il Napoli ha concretamente “operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza“.
Altrettanto salata è l’ammenda irrogata all’Inter, il cui importo di 12.000,00 euro è dovuto perché i propri sostenitori “al 44′ del primo tempo [avevano] intonato un coro denigratorio di matrice territoriale, nonché [avevano] esposto uno striscione di contenuto offensivo nei confronti della tifoseria avversaria“. A questa ammenda, se ne aggiunge un’altra di 4.000,00 euro nei confronti della società nerazzurra perché recidiva nell’ “avere ingiustificatamente causato il ritardato inizio della gara di circa sei minuti“.
Ammende anche per la Spal di euro 2.500,00 per aver ingiustificatamente causato il ritardato inizio della gara di circa quattro minuti” e per la Fiorentina di euro 2.000,00 per avere suoi sostenitori, al 15′ minuto del primo tempo, lanciato nel recinto di giuoco un fumogeno“.
Ammonito il tecnico dell’Udinese Luigi Del Neri per “avere, al 5′ minuto del secondo tempo, uscendo dall’area tecnica, contestato platealmente una decisione arbitrale“.
Particolare attenzione è rivolta nei confronti dei calciatori Samir dell’UdineseHetemaj del Chievo VeronaMiranda dell’InterSchiattarella e Viviani della Spal, che con l’ammonizione ricevuta nel corso delle gare dell’ultima giornata, sono entrati in diffida. Al prossimo cartellino giallo, scatterà per loro la squalifica per una giornata.

Leggi anche:  Supercoppa, Juventus-Napoli 2-0: proteste Napoli sull'1-0 e rigore concesso con il Var. Ecco la Moviola
  •   
  •  
  •  
  •