Grandissimo spettacolo nel derby della Madonnina, l’Inter vince 3-2, Icardi il re di Milano

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


L’attesa e’ finita, e’ tempo di derby, il derby della Madonnina, Inter e Milan pronte a dare spettacolo in questa stracittadina dal fascino infinito.
Inter in campo con Handanovic, D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo, Vecino, Borja Valero, Candreva, Gagliardini, Perisic, Icardi.
Risponde il Milan con Donnarumma, Musacchio, Bonucci, Romagnoli, Borini, Kessie, Biglia, Bonaventura, Rodriguez, Suso, Andre’ Silva.
Arbitra Tagliavento. 
Ritmi alti nei primi minuti ma la palla rimane distante da entrambe le aree di rigore, poca precisione dei nerazzurri nei cross che partono dalla destra.
Al 10′ errore clamoroso di Miranda che perde palla poco fuori l’area su pressione di Andre’ Silva ma alla fine l’azione potenzialmente pericolosa per i nerazzurri si concretizza solamente in un corner per gli uomini di Montella. Un minuto dopo grandissimo tiro dal limite per Candreva, una sorta di pallonetto a superare Donnarumma, la palla bacia la traversa, Inter vicinissima al gol.
Al 14′ arriva il giallo per Miranda causa fallo su Andre’ Silva. Al 19′ prova Suso con un tiro dalla distanza che pero’ termina di molto fuori sulla sinistra di Handanovic. 
Al 21′ Candreva punta Romagnoli sulla destra, atterrato, arriva il giallo per il milanista. Sull’azione successiva bel cross dalla sinistra di Perisic, salta di testa in area Miranda, palla di poco out. Più pericolosa la squadra di Spalletti in questi primi venti minuti.
Arriva un altro giallo al 25′, Vecino ferma fallosamente Bonaventura che si stava avvicinando centralmente verso l’area di rigore.
Minuto 27, ancora Candreva si invola sulla fascia destra, gran cross verso il centro dell’area, Icardi attacca la palla e regala il gol del 1-0, esplode San Siro sponda nerazzurra, rete da cecchino d’area puro, meraviglioso anche l’assist di Antonio Candreva.
Al 31′ il pericolo sviluppato dalla squadra di Spalletti e’ invece sulla fascia sinistra, grande azione in velocità di Perisic, rientra a destra per prepararsi al tiro, opposizione provvidenziale di Musacchio. Al 35′ Icardi prova un tiro da fuori area ma scivola al momento dell’impatto con la palla, para Donnarumma.
Milan 
in difficolta’ non riesce a sviluppare gioco, i nerazzurri controllano bene questa fase finale di primo tempo, si arriva ancora al tiro con Vecino, para  Donnarumma. Al 43′ arriva la fiammata rossonera con Borini che da dentro l’area, lato destro, con un diagonale trova l’opposizione di Handanovic e sulla palla che si alza colpisce di testa ma e’ solo l’esterno della rete, Milan vicinissimo al pareggio.
Si chiude qui il primo tempo.
Rientrano le squadre in campo, entra per il Milan Cutrone al posto di Kessie. 
Minuto 48, da dentro l’area grande tiro di Andre’ Silva, palo interno clamoroso del portoghese, sulla palla arriva Musacchio che mette in rete ma la sua posizione e’ di netto fuori gioco. Si sveglia il Milan, tiro pericolosissimo di Suso e subito dopo di Borini, salva Handanovic.
Milan
ancora pericoloso, Cutrone sfrutta un cross dalla sinistra, attacca la palla ma e’ solo esterno della rete. Sembra crederci il Milan, i minuti passano e i rossoneri non possono permettersi di perdere questo derby. Il gol e’ nell’aria, Suso al 56′ trova un gran tiro di sinistro dopo un bel movimento sulla fascia destra, la palla trova la traiettoria giusta e si infila a fil di palo, e’ 1-1, Milan rinato in questo secondo tempo, l’Inter ora in chiara difficolta’. 
Minuto 59 si rivede l’Inter, buona ripartenza e clamorosa palla gol sul piede di Vecino che da appena dentro l’area tira fuori di un metro. Al 61′ Milan ancora vicinissimo al gol con Bonaventura che da dentro l’area tira ma trova una parata strepitosa di Handanovic. 
Minuto 62 nel momento migliore del Milan arriva quello che non ti aspetti, Perisic sulla sinistra, doppio passo e passaggio in area per Icardi che al volo non colpisce benissimo ma riesce a regalare il gol del 2-1 per il nuovo vantaggio nerazzurro. Il Milan nel tentativo di spingersi in avanti lascia maggiori spazi ai nerazzurri.
Al 65′ giallo per Gagliardini per fallo su Borini. Al 71′ azione confusa in area nerazzurra, la palla arriva sui piedi di Romagnoli, buona occasione, la palla alta sulla traversa.
Arriva la sostituzione al 73′ per l’Inter, entra Cancelo a sostituire uno dei grandi protagonisti fino a questo momento in questo derby, Antonio Candreva e pochi minuti dopo su calcio d’angolo grandissimo stacco in area di Perisic, para Donnarumma.
Al 77′ cambio Milan, Locatelli per Romagnoli. Passano i minuti e il Milan cerca di avanzare il baricentro alla ricerca almeno del pareggio, nel frattempo arriva il giallo per Perisic che allarga troppo le braccia in un’azione offensiva che si stava sviluppando sulla fascia.
Minuto 80 arriva una palla su cross di Borini dalla destra dentro l’area nerazzurra, la palla si infila tra le gambe di diversi giocatori, ci crede Bonaventura che segue la sfera indirizzata sul secondo palo e spinge in rete per il gol che vale il pareggio, tifosi rossoneri in festa.
Cambio Inter, Eder per Borja Valero, spinge il Milan, serve di più una vittoria che un derby recuperato nel risultato per due volte.
Minuto 88′ grandissima azione di Vecino, percussione palla al piede, entra in area, la sfera arriva a Icardi che serve l’accorrente Eder, para Donnarumma.
Minuto 89′, incredibile a San Siro, cinturato in area D’Ambrosio da Rodriguez, rigore per l’Inter. Parte Icardi e trova il clamoroso gol del 3-2.
Giallo per Rodriguez per il fallo e per l’esultanza ammonito anche Icardi.
Cambio Inter , esce Icardi sommerso dagli applausi dei propri tifosi sostituito da Santon.
Eder
all’ultimo minuto fallo su Locatelli, arriva il giallo,  parte la punizione di  Suso con  tutto il Milan in avanti compreso Donnarumma, la partita finisce qui.
Un derby meraviglioso, spettacolare, un tempo regalato dal Milan a un’Inter che si coccola uno dei più forti centravanti al mondo, quel Mauro Icardi che questa sera diventa il re di Milano. 

Leggi anche:  Auriemma: "Cuadrado guarito dal Covid e migliore in campo contro il Napoli? La sua cura potrebbe salvare la popolazione mondiale" (VIDEO)
  •   
  •  
  •  
  •