Juventus, le rivelazioni di Allegri dopo la sconfitta con la Lazio. Nazionale in vista?

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

JuventusLa Juventus perde la sfida contro la Lazio per 2-1. Il match svoltosi nell’Allianz Stadium ha visto due squadre darsi battaglia fino all’ultimo secondo, dove un errore di Paulo Dybala al dischetto degli undici metri, ha consegnato la vittoria ai biancocelesti guidati da Simone Inzaghi. I bianconeri ora si trovano a rincorrere in classifica il Napoli che nell’anticipo di ieri, ha portato a casa i tre punti allungando così la classifica. In casa bianconera però regna l’ottimismo e lo stesso Allegri ha voluto così smorzare, ai microfoni di Mediaset Premium, l’atmosfera cupa della giornata: “Dobbiamo lavorare sui cali di concentrazione, le avvisaglie c’erano già state a Bergamo, col Sassuolo e col Torino”. Il tecnico ha poi aggiunto: “Abbiamo pagato caro un momento di disattenzione, abbiamo lasciato 5 punti per strada in due partite: non abbiamo ancora capito che per vincere il campionato bisogna combattere e fare fatica tutti i giorni. Abbiamo lottato ma a tratti, in altri siamo stati troppo leggeri poi i ragazzi sono straordinari e hanno dato tutto come sempre. Abbiamo trovato una buona Lazio, dopo la sosta era la squadra peggiore da affrontare. Qualche giocatore è arrivato stanco, qualcuno è infortunato ma queste non sono scuse. Il campionato comunque è ancora lungo”.

Juventus, Dybala tirerà ancora i rigori?

Dopo l’errore dal dischetto di Paulo Dybala, l’attaccante argentino ha voluto così commentare l’episodio tramite il suo profilo ufficiale Instagram: “Sbagliare è dura e mi dispiace, ma l’importante è rimettersi sulla strada giusta con grande determinazione. Ricominciando da mercoledì!! Forza Juve!”.
Massimiliano Allegri si è espresso anche sull’episodio del rigore sbagliato da Dybala: “Paulo non si deve abbattere, è un grande giocatore che ha fatto tanto e che farà ancora tanto. La prossima volta che ci sarà un portiere albanese non gli farò tirare il calcio di rigore”. Il mister ha poi aggiunto, come riportato dalla Gazzetta dello Sport: “Continuerà a tirare i rigori, anche se deve farlo con più cattiveria. Dybala è rientrato giovedì e ha fatto mezzo allenamento, ecco perché è partito dalla panchina”.

Allegri, futuro in Nazionale?

Massimiliano Allegri ha rilasciato una lunga intervista prima del match contro la Lazio, riportata dal sito repubblica.it, dove ha risposto anche ad una domanda circa il suo futuro in Nazionale. In particolar modo alla domanda Le dure critiche al ct Ventura, le stanno facendo passare un po’ di voglia di azzurro?, il tecnico bianconero ha replicato: “In futuro vedremo. Ora stiamo tutti vicini alla Nazionale, attesa da uno spareggio importante. L’obiettivo è andare al Mondiale, non importa come. I playoff toglieranno energie nervose ai convocati?  Non penso. Ma ora concentriamoci su queste sette partite prima della sosta. E se gli azzurri al rientro dallo spareggio saranno in condizioni da buttare via, allora gli daremo due o tre giorni per riposare”.

Intanto, il campionato è ancora lungo e Massimiliano Allegri alla guida della Juventus può ancora togliersi tante soddisfazioni con la sua armata bianconera, prima di lasciare il timone. Ricordiamo che l’obiettivo della Juventus è conquistare la Champions League, un trofeo che ormai manca da troppi anni dalla bacheca bianconera, sebbene sfiorato più volte nelle finali perse degli ultimi due anni.

Leggi anche:  Supercoppa Italiana, Padovan: "Il Napoli vincerà, la Juve è debole"

 

  •   
  •  
  •  
  •