Juventus-Spal 4-1, la vecchia signora dà una lezione agli estensi

Pubblicato il autore: antoniofight Segui

Vittoria travolgente della Juventus contro una squadra quella romagnola che pur perdendo dimostra di saper giocare a calcio in una gara caratterizzata dalla correttezza in campo con solo un ammonito.
Passando alla cronaca al quattordicesimo abbiamo il sedicesimo goal in carriera per Federico Bernardeschi che porta in vantaggio i piemontesi, un goal segnato di sinistro e che si va ad insaccare a seguito di una brillante combinazione di gioco tra i giocatori bianconeri con Dybala che dalla fascia destra serve al centro Douglas Costa e quindi passaggio per Bernardeschi che stoppa e segna con il piede mancino, un’ azione che giunge al termine di una fase in cui la Juventus aveva saldamente in mano l’ azione di gioco con tre calci d’ angolo consecutivi al nono, decimo e dodicesimo minuto di gioco ma la difesa della Spal era stata sempre brava a respingere gli attacchi e a disimpegnare.La Juventus continua a condurre il gioco ed al ventunesimo Salamon della Spal commette un fallo in un’ azione di difesa aggressiva che dà luogo al calcio di punizione dal quale al ventiduesimo scaturirà il secondo goal e infatti la punizione sarà calciata in maniera magistrale da Paulo Dybala che realizza il settimo goal da punizione diretta con la maglia della Juventus e con un sinistro aggira la difesa e segna imparabilmente nonostante il portiere avesse intuito la direzione.
La Spal non si arrende e dopo aver tentato di contenere invano i bianconeri passa al contrattacco, dopo che al trentaduesimo vi era stata un’ altra azione pericolosa di Bernardeschi per la Juventus con colpo di testa fuori di un soffio, e con dei passaggi veloci e sicuri i ferraresi giungono in area e un rimpallo su un giocatore bianconero manda in angolo.Luca Rizzo batte il corner al trentatreesimo e serve corto per un compagno, quindi la palla giunge a Federico Mattiello sulla sinistra che vede Alberto Paloschi in area , lo serve bene e questo, abbondamente marcato da un difensore juventino riesce a liberarsi ed a segnare da distanza ravvicinata.Dopo un fuori gioco di Paloschi per la Spal  e l’ unico cartellino giallo della partita assegnato a Rugani della Juventus termina il primo tempo.
Nella ripresa la Juventus non si concede disattenzioni e, nonostante al cinquantaquattresimo Paloschi segni il 2-2 per la Spal subito annullato per fuori gioco, su un corner battuto al sessantacinquesimo da Pjanic il successivo rimpallo in area è preda di Higuain che segna di sinistro ed è 3-1.Dopo appena cinque minuti di gioco al settantesimo la Juventus passa ancora su un’ azione bella e veloce che si conclude con un assist in area e colpo di testa di Juan Cudrado che insacca sulla destra.La Spal effettua tre cambi ma il risultato è ormai saldamente in possesso dei bianconeri, che al secondo minuto di recupero hanno la possibilità di effettuare il quinto goal con un bel tiro di Bernardeschi su azione di contropiede ma il portiere della Spal effettua una strepitosa parata.
Dopo cinque minuti di recupero termina l’ incontro disputato di fronte a 38.539 spettatori.

Leggi anche:  Buon compleanno José Mourinho! Lo Special One festeggia 58 anni
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,