Juventus, la formazione ufficiale: giocano Bernardeschi e Douglas Costa. Pjanic in panchina

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

 

Diramata la formazione ufficiale della Juventus dopo la riunione tecnica

L’apertura dei cancelli dell’Allianz Stadium è già stata effettuata e Massimiliano Allegri ha terminato la riunione tecnica da pochi minuti decidendo così la formazione che scenderà in campo questa sera contro la SPAL, salvo imprevisti dell’ultimo minuto. Il dubbio era su chi giocava al posto di Mario Mandzukic escluso a causa della squalifica e la scelta è ricaduta su Douglas Costa con Bernardeschi che agirà sulla fascia destra.
Il resto della formazione è confermato, con Szczesny che prenderà il posto tra i pali al posto di Gigi Buffon, fresco vincitore del premio come miglior portiere, il quale durante i turni infrasettimanali di campionati è abituato ad accomodarsi in panchina. Stephan Lichtsteiner sarà il terzino destro della serata, confermato dopo l’ottima prova offerta contro l’Udinese, mentre dall’altra parte spazio ancora per Alex Sandro, apparso in ripresa dopo alcune prestazioni sottotono, sia contro la Lazio che contro lo Sporting Lisbona.

Leggi anche:  Il commento di Ziliani sul Derby: "L'eliminazione del Milan è solo colpa di Ibrahimovic. Conte che esulta al goal di Eriksen..."

I centrali di difesa saranno Andrea Barzagli, affiancato da Daniele Rugani, alla seconda presenza consecutiva dopo aver ben figurato nel match di domenica a Udine. A centrocampo fino ad oggi era su chi avrebbe preso posto affiancato da Sami Khedira, titolare sicuro dopo la tripletta di Udine; Allegri ha optato per la coppia Bentancur-Khedira, con Pjanic che si accomoderà in panchina, anche in vista del match di sabato contro il Milan ma soprattutto della sfida quasi decisiva di martedì contro lo Sporting. Nel secondo tempo potrebbe essere concesso a Claudio Marchisio uno spezzone di partita dopo l’infortunio che lo ha tenuto fuori dal campo per più di un mese.
Ovviamente contro la SPAL sarà una partita da giocare su ritmi contenuti dato che le prossime due sfide saranno ben più importanti, ma non sarà da sottovalutare la squadra di Semplici che ha voglia di stupire ed impressionare e contro il Napoli ha saputo ben figurare lo scorso 23 settembre pur venendo sconfitta 2-3 in casa.

  •   
  •  
  •  
  •