Juventus-Sporting Lisbona 2-1, bianconeri poco brillanti ma vincenti

Pubblicato il autore: antoniofight Segui

Juventus-Sporting Lisbona 2-1. In una gara di Champions League che si presentava ostica visto il valore dell’ avversario, la Juventus si complica la vita con un autogol di Alex Sandro dopo appena 12 minuti di gara e vince di rimonta solo nel secondo tempo, facendo dimenticare così ai suoi tifosi il brutto ko di sabato scorso subito dalla Lazio.

Le due squadre hanno un modulo di gioco speculare e nei primi dieci minuti di gioco si annullano a vicenda anche se lo Sporting Lisbona individua un punto debole sulla sinistra dello schieramento bianco-nero e lì indirizza la propria azione di gioco dove un Alex Sandro non in giornata dapprima non effettua un’adeguata copertura su un attacco di Fernandes e dopo, su una respinta di Buffon al tiro in porta di Martins,  è lui ad insaccare in rete una palla che gli era carambolata sui piedi. A questo punto la Juventus si scuote e acquisisce il dominio della palla conducendo tutta una serie di azioni di gioco volte a riequilibrare subito il risultato dell’ incontro che diviene anche piuttosto duro con un gran numero di azioni fallose fischiate puntualmente dall’arbitro e sanzionate anche con alcuni cartellini prima a Coates al venticinquesimo e poi a Fernandes al trentaseiesimo entrambi per lo Sporting Lisbona.

Leggi anche:  Supercoppa, Juventus-Napoli 2-0: proteste Napoli sull'1-0 e rigore concesso con il Var. Ecco la Moviola

La Juventus effettua due tentativi per pareggiare al diciottesimo con Khedira che si smarca in area ed indirizza verso l’ angolo in basso con parata di Patricio poi al ventiduesimo Mandzukic raccoglie un filtrante in area e conclude impegnando l’estremo difensore ospite. Il terzo tentativo della Juve è quello vincente. A seguito di un brutto fallo di Rodrigo Battaglia su Oliver l’arbitro fischia una punizione poco fuori dall’area da posizione interessante che Pjanic al ventinovesimo calcia in maniera magistrale superando la barriera.Dopo appena un minuto la Juventus tenta l’ 1-2 con Mandzukic che in corsa raccoglie un passaggio filtrante in area e tira a porta vuota ma un difensore salva spedendo in angolo.Altra azione al trentottesimo per la Juventus con Dybala che tira da poco fuori area un tiro centrale che il portiere Patricio è bravo a parare.

Leggi anche:  Coppa del Re, dove vedere Cornella Barcellona, streaming e diretta TV in chiaro?

Nel secondo tempo Barzagli sostituisce Benatia che aveva ricevuto un colpo alla caviglia su un’ azione fallosa da parte dello Sporting che al quarantonovesimo ha la prima azione di gioco importante con Dost che di testa sciupa mandano fuori a sinistra, ma il cambio dell’ allenatore juventino Allegri dà brio all’ azione di gioco e le sponde di Higuain innescano le accelerazioni di Dybala che al cinquattottesimo con un tiro centrale impegna il bravo portiere portoghese in una parata.Nelle ultime fasi del secondo tempo la Juventus alza il ritmo di gioco e chiude lo Sporting Lisbona nella propria area di gioco ed è a questo punto che un cambio azzeccato di Allegri all’ ottantaquattresimo con Douglas Costa al posto di uno spento Sturaro ed al primo passaggio procura un assist per Mandzukic che di testa insacca a porta vuota. La Juventus passa e dopo tre minuti di recupero festeggia la vittoria.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: