Largo ai giovani: la primavera dell’Inter è in crescita

Pubblicato il autore: Benedicta Felice Segui

I primi passi nel mondo del calcio, l’entusiasmo, la volontà di fare meglio e di crescere sempre di più fino a raggiungere quel sogno tanto ambito: il sogno di entrare a far parte delle giovanili di una squadra di serie A. L’Inter è quel team che sta vedendo maturare i frutti del suo impegno.
Quattro ragazzi appartenenti alle categorie Under 19 e Under 18 stanno dimostrando di poter sfondare nel mondo del calcio. Pinamonti, Zaniolo, D’Amico e Corrado sono i protagonisti della crescita delle categorie citate, i quali risaltano il periodo d’oro che sta vivendo il settore diretto da Roberto Samaden. Infatti, il centro sportivo della struttura, quest’ultima settimana, ha visto produrre cinque gol tra le nazionali Under 19 e 18. Il merito è dovuto oltre che ad un bravo allenatore, anche dai talenti in erba che stanno lasciando il loro segno sui campi dell’Under. A tal proposito, il successo del gruppo di Paolo Nicolato in occasione della prima partita di qualificazione all’Europeo Under 19 in Svezia è dovuto alle reti segnate da Zaniolo, uno dei ragazzi talentuosi che è stato condotto a Riscone in estate per il ritiro pre-campionato. Zaniolo è stato uno dei ragazzi che dopo essere stato messo da parte dalla Fiorentina e lasciato partire per Chiavari è stato prontamente scelto dai nerazzurri i quali si sono impegnati nel farlo divenire il nuovo trequartista della primavera di Stefano Vecchi. Gli altri due talenti, D’Amico e Corrado si sono fatti notare a Castel di Sangro in un’amichevole contro la Russia mediante le reti che hanno condotto alla vittoria per 3 a 1.

Leggi anche:  Pallone d'oro 2021, il vincitore è Leo Messi: ecco la classifica completa

Entriamo ora nel vivo della conoscenza dei singoli acquisti. Pinamonti si è avvicinato lentamente a Milano fin da bambino, fino al punto in cui i regolamenti lo permettevano con l ‘età. Il giocatore si è fatto riconoscere per il bel gesto del  dedicare un gol all’amico Vanheusden, operato mercoledì ad Anversa per la ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, dicendogli: “Come promesso, questo gol è per te!” .
La scelta del secondo, Zaniolo è stata effettuata in prospettiva della prima squadra con il d.s. Piero Ausilio.
D’Amico, il terzo scelto, ha avviato un percorso di perfezionamento a Milano dopo essere stato visionato negli scout del Palermo .
L’ultimo, Corrado è stato avvistato da osservatori nel corso di un lavoro in sintonia tra Prato e Inter.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: