Lazio, Immobile a vita in biancazzurro: pronto il rinnovo fino al 2023

Pubblicato il autore: Matteo Deklan Cecchetti Segui

ROMA – Ciro Immobile e la Lazio si sono piaciuti, amati e ora sono pronti a dirsi si fino al 2023. Un matrimonio in bello stile per l’attaccante napoletano, protagonista di un inizio di stagione con il botto. Qualificazioni a Russia 2018, Europa League, Campionato, Supercoppa Italiana in tutto questo c’è la griffe del numero 17. Non un numero sfortunato per questo predestinato.

Scuola Juventus, ironia della sorte, stella solo delle giovanili bianconere, ha avuto in Ventura il suo primo maestro, capocannoniere con il Torino in Seria A con 22 centri e la grande occasione all’Atletico Madrid. Parentesi nefasta quella di Madrid, mai in sintonia con Simeone e l’ambiente colchoneros.

Il ritorno prima a Genova, sponda rossoblu, non certo da ricordare. Poi di nuovo Torino, altra esperienza in Europa, nel Borussia Dortmund del mago Klopp e sempre intermezzi nella Torino granata, quasi sempre per ricordarsi da dove tutto era iniziato. C’è anche l’Andalusia nel suo girovagare, precisamente Siviglia, otto apparizioni e due gol, decisamente poco.

Leggi anche:  Fiorentina-Crotone: quella volta che...i precedenti

Poi la grande chiamata. Lotito e Tare ci hanno visto decisamente bene nel puntare al biondo di Torre Annunziata, 27enne e ormai punto fermo della Nazionale Italiana.

Supercoppa Italiana in bacheca a Formello con il suo colpo di testa da attaccante consumato e una settimana fa, proprio contro la squadra che lo ha resto calciatore, doppietta sontuosa, come a ribadire nuovamente come troppo frettolosamente è stato messo in un angolo dalla Vecchia Signora.

L’urlo di Ciro

Il colpo di testa in Supercoppa Italiana

Nero su bianco, ingaggio da 3 milioni di euro, con bonus legati alle reti segnate e alla qualificazione alla Champions League e contratto fino al 2023.

Lazio sempre più Immobile.

  •   
  •  
  •  
  •